cinema all aperto
cinema all aperto

Storia di un autogol, ma per una volta il calcio non c’entra: nel ricco cartellone estivo di rassegne di cinema all’aperto a Milano Scendi, c’è il cinema, che da otto anni porta i film nei cortili delle case popolari del Giambellino-Lorenteggio, è unica e speciale e per capirlo basta assistere a una delle proiezioni.

Questa, in effetti, è la notizia: anche quest’anno le proiezioni ci saranno e non era – badate – così scontato. Colpa dell’Anec, l’associazione nazionale esercenti cinema, che si è impuntata, ribadendo il suo no alla concessione della liberatoria per la proiezione di film usciti nell’ultimo biennio a manifestazioni che non prevedano un biglietto d’ingresso. Il motivo? Ciò danneggerebbe l’industria cinematografica, sottraendo spettatori paganti alle altre arene estive, in particolare alle circa duecento aderenti all’associazione.

Chiariamo: che qua e là vi sia qualche furbetto che sulla gratuità ci marcia è probabile, quindi lecito per l’Anec agire per tutelarsi; meno logico, invece, tagliare senza entrare nel merito dei singoli casi, perché il rischio figuraccia è dietro l’angolo. Di certo, comunque, un bel guaio per la rassegna di cinema all’aperto promossa dal Laboratorio di quartiere Giambellino-Lorenteggio e realizzata con il sostegno del Municipio 6 e di Fondazione Cariplo, perché qui da sempre, dal 2012, l’ingresso è gratuito e non potrebbe essere altrimenti: l’obiettivo era e rimane quello di aprire i cortili delle case popolari a tutta la città; un invito alla socialità per mostrare ricchezza (sì, avete letto bene) e forza di questo brulicante tessuto sociale fatto di anime, culture e storie diverse.

Non si tratta solo della visione di un film: è un più ampio percorso di partecipazione per i residenti della zona, che, essendo periferia, rischiano di finire in un immeritato dimenticatoio pronto a riemergere dall’oblio solo quando si parla di degrado o di cronaca nera. Qui non ci si vuole arrendere a una progressiva ghettizzazione, ma si lotta per il proprio futuro, partendo dal basso e da quella cultura che dovrebbe essere accessibile a tutti.

Dopo la denuncia sui social e i tanti messaggi di solidarietà ricevuti, finalmente la buona notizia: le case di produzione e distribuzione Lucky Red, I Wonder Pictures, Fandango, Officine Ubi e Archimede Film si sono smarcate e hanno deciso di stare al fianco dell’iniziativa degli abitanti del Giambellino, concedendo l’uso delle loro pellicole. Si è così riusciti a partire lo scorso fine settimana e lo si è fatto alla grande: sullo schermo Sulla mia pelle, il film di Alessio Cremonini sulla storia di Stefano Cucchi, con il regista e l’attrice Milvia Marigliano presenti in via Odazio.

Si andrà avanti fino a fine luglio con il cinema all’aperto, con le doppie tradizionali proiezioni del venerdì e sabato sera, anticipate, come sempre, dall’anguriata di benvenuto. Il tutto a ingresso gratuito. «Ci hanno detto che dovevamo scegliere film ormai fuori dal circuito cinematografico – spiegano gli organizzatori – Abbiamo lottato per non essere una rassegna di serie B, perché vogliamo fare cultura gratuitamente con gli abitanti del nostro quartiere». «Per guardare lo schermo si alza la testa – sosteneva Jean-Luc Godard – Per questo il cinema durerà e sarà sempre necessario, perché bisogna alzare la testa». Da queste parti lo sanno e non si arretra di un millimetro.

La formula
20.30 Anguriata
21.30 Proiezione del film

Ingresso
Gratuito

Informazioni
laboratoriodiquartieregiambellinolorenteggio.org

Il programma

Sabato 29 giugno 2019
Benvenuti ma non troppo
Cortile di via Apuli 2

Venerdì 5 luglio 2019
Le conseguenze dell’amore
Biblioteca Lorenteggio, via Odazio 9

Sabato 6 luglio 2019
La mia vita da zucchina
Cortile di via Manzano 4

Venerdì 12 luglio 2019
La profezia dell’armadillo
Mercato Lorenteggio, via Lorenteggio 177

Sabato 13 luglio 2019
Reality
Cortile via Odazio 8

Venerdì 19 luglio 2019
Pranzo di ferragosto
Cortile via Segneri 4-6-8

Sabato 20 luglio 2019
Quasi nemici
Laboratorio di quartiere Giambellino-Lorenteggio, via Odazio 7


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/