0.6 C
Milano
31. 01. 2023 08:21

Giornata mondiale dell’Aids: anche a Milano il vero nemico è la sifilide

Eseguiti oltre 10mila test, i consigli degli esperti

Più letti

Oggi, giovedì 1 dicembre 2022, si celebra la Giornata Mondiale dell’AIDS e anche Milano si unisce alle città che puntano a sensibilizzare sull’argomento. Una metropoli dove, nel corso del 2022, si sono eseguiti molti test, per fortuna con un tasso di positività contenuto ma comunque presente.

Giornata mondiale dell’Aids, a Milano eseguiti quasi 10mila test 

I dati su Milano sono davvero importanti. Nei laboratori analisi del centro polispecialistico Santagostino, nel solo 2022 sono stati effettuati 4.636 test sull’Aids, di questi solo lo 0,34% positivi. Di contro, risultano in aumento le malattie sessualmente trasmissibili con 3.823 test ed un 6% di positività. Le malattie sessualmente trasmissibili più diffuse sono la sifilide, la clamidya tracomatis HPV Herpes 1-2 Neisseria gonorrhoeae.

Milano, allarme sifilide

Dunque, se da un lato c’è l’Aids, che sicuramente continua a essere una presenza “ingombrante” nelle vite di troppe persone, è sicuramente la sifilide il nemico invisibile più presente sul fronte delle malattie sessualmente trasmissibili. Sempre nel 2022, sempre al Santagostino, sono stati eseguiti quasi 4mila test per questa malattia, con un tasso di positività del 6%. Ben più alto, dunque, di quello legato all’Aids. L’età media delle persone che hanno eseguito questi test è di 35 anni. 

Aids
Aids

Giornata mondiale dell’Aids, quali sono le malattie sessualmente trasmissibili più frequenti

«Il tema delle malattie sessualmente trasmissibili è troppo poco percepito soprattutto tra i giovani – spiega Elisa Sipio, ginecologa del Santagostino – appare loro quasi un richiamo al passato, ma è più attuale che mai. Rispetto al passato si è forse abbassata la guardia dal punto di vista della comunicazione e questo ha comportato minore attenzione dal punto di vista delle protezioni. I comportamenti più utili per evitare la diffusione di queste patologie sono l’uso dei contraccettivi di barriera (preservativo maschile o femminile e diaframma) e sottoporsi periodicamente ai test per queste malattie, semplici, riservati, a basso costo, soprattutto quando si è in procinto di cambiare partner o se si hanno rapporti con più persone». 

centro medico santagostino
centro medico santagostino

Sifilide, HIV ed epatiti B e C, comunicare anche loro nella giornata mondiale dell’Aids

«È consigliabile – aggiunge Fabio Leva, andrologo del Santagostino, in occasione della giornata mondiale dell’Aids – se si hanno rapporti occasionali o con più partner (anche protetti), verificare regolarmente la propria negatività a sifilide, HIV ed epatiti B e C con un semplice esame del sangue, poiché queste malattie possono essere asintomatiche all’esordio o i sintomi possono essere sottovalutati o mal interpretati e, se non trattate tempestivamente, possono avere una prognosi molto severa. Come ogni attività, anche il sesso non si può svolgere in sicurezza se mancano le adeguate informazioni di base, allo stesso modo in cui riteniamo pericoloso guidare senza conoscere il Codice della Strada o tuffarci in acqua senza saper nuotare.

Giornata mondiale dell’Aids, stop ai tabù

«Sebbene possa apparire “poco romantico” chiedere al partner di sottoporsi ai test per la ricerca delle malattie sessualmente trasmissibili, soprattutto – ma non solo – quando si programma una relazione stabile e senza protezioni, si tratta di un semplice gesto di civiltà (perché contribuisce ad arginare la diffusione di infezioni gravi e prevenibili) che garantisce la serenità e la salute di entrambi. Tabù e pudori dovrebbero essere lasciati da parte quando si affrontano argomenti di vitale importanza come questo», conclude Fabio Leva.

In breve

FantaMunicipio #18: chiusura di due uffici anagrafe e la risposta dei Municipi

La chiusura di due uffici anagrafe del Comune, quelli in via Boifava (Municipio 5) e in via Passerini (Municipio...