27.8 C
Milano
07. 08. 2020 11:55

Anche a Milano arriveranno i ristoranti “no kids”?

Più letti

“Io mangio lombardo”, l’iniziativa della Regione per aiutare famiglie e caseifici in difficoltà

La giunta regionale ha approvato l'iniziativa "io mangio lombardo" proposta dall'assessore all'agricoltura Fabio Rolfi. Verranno così acquistati formaggi Dop...

Atti desecretati, spunta il documento su Alzano e Nembro: il Cts aveva richiesto l’instaurazione della zona rossa

Nella giornata di ieri sono stati desecretati gli atti del Comitato Tecnico Scientifico riguardanti le riunioni relative alla gestione...

La Regione non cede al Governo: l’ordinanza sui mezzi pubblici resta in vigore. Si viaggia a capienza piena

Lo scorso 31 luglio Regione Lombardia aveva emanato un'ordinanza che ripristinava la capienza al 100% per i treni ed...

Nel nord Europa esistono, in Italia c’è qualche esempio, a Milano almeno in via ufficiale non ci sono. Sono i locali “no kids”, vietati ai bambini, riservati agli adulti che vogliono passare momenti di tranquillità senza sentire gli strepitii dei pargoli o, peggio ancora, le loro scorribande autorizzate dai genitori compiacenti.

 

Potrebbero arrivare anche nella nostra città, complice il fatto che l’insofferenza verso i minori è in aumento e che, d’altro canto, l’educazione è molto più lassista di un tempo e i piccoli spesso non fanno differenza tra le mura domestiche e gli ambienti pubblici.

L’ostacolo più grande, al momento, è quello legale in quanto non è possibile rifiutare un cliente senza “legittimo motivo”. Le leggi però possono essere modificate, non è escluso che prima o poi le abitudini dei paesi nordici vengano importate qui. Ad ogni modo esistono già ristoranti, soprattutto quelli di alto livello, che al momento della prenotazione fanno gentilmente capire che i bambini non sono ospiti graditi.

E spesso non si guarda nemmeno in faccia l’ospite “vip” per porre il divieto.

 

In breve

Asili nido, la Regione stabilisce la riapertura il 1° settembre

«Le attività dei servizi educativi (0-3 anni) per la prima infanzia possano riprendere a partire dal 1° settembre 2020»,...

Atti desecretati, spunta il documento su Alzano e Nembro: il Cts aveva richiesto l’instaurazione della zona rossa

Nella giornata di ieri sono stati desecretati gli atti del Comitato Tecnico Scientifico riguardanti le riunioni relative alla gestione della pandemia. Nei 5 documenti...

La Regione non cede al Governo: l’ordinanza sui mezzi pubblici resta in vigore. Si viaggia a capienza piena

Lo scorso 31 luglio Regione Lombardia aveva emanato un'ordinanza che ripristinava la capienza al 100% per i treni ed il trasporto pubblico. Nonostante le...

Decreto Agosto, stop ai licenziamenti se le imprese usufruiscono della Cig

Molto probabilmente quest'oggi verrà approvato il nuovo Decreto Agosto. Uno dei temi più dibattuti degli ultimi giorni è stato il blocco dei licenziamenti con...

Asili nido, la Regione stabilisce la riapertura il 1° settembre

«Le attività dei servizi educativi (0-3 anni) per la prima infanzia possano riprendere a partire dal 1° settembre 2020», ad annunciarlo il presidente della...

Potrebbe interessarti