22.7 C
Milano
18. 05. 2022 01:54

Incendio a Milano: quel che resta di Torre Moro, gente disperata e tanti detriti

Più letti

Il giorno dopo l’incendio a Milano, quello che ha distrutto la Torre Moro, restano solo tanta disperazione, fiamme e desolazione. Quanto accaduto in Via Antonini, all’altezza dei numeri civici 32 e 34, probabilmente sarà una ferita difficilmente rimarginabile nel breve periodo; le 60 famiglie coinvolte nell’accaduto, tra cui anche l’abitazione dove risiedeva il cantante Mahmood, vincitore dell’ultima edizione del Festival di Sanremo, si sono ritrovate improvvisamente senza più nulla. 

CLICCA QUI PER RILEGGERE IL NOSTRO SPECIALE SULL’INCENDIO A MILANO

Incendio a Milano, tante persone senza più la loro quotidianità 

Senza una casa, ma anche senza vestiti, abitudini, cose dal valore simbolico e cose assai costose. E ancora stoviglie, divani, tende, televisori… tutto quello che riguardava la loro quotidianità. Tutto andato distrutto nel rogo scoppiato domenica 29 agosto 2021, attorno alle ore 17.30. ed è impressionante guardare lo scheletro del grattacielo e le macerie in strada, in una via Antonini da day after popolata da carcasse di auto distrutte dalle fiamme e la desolazione ai piedi di quella che era una palazzina costruita soltanto nel 2011.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...