20.8 C
Milano
29. 06. 2022 05:11

Il Museo Diocesano compie 20 anni e si regala un grande murale

L’opera affidata ad Orticanoodles, con la collaborazione di alcuni studenti della Fondazione Sacro Cuore

Più letti

Il Museo Diocesano di Milano compie 20 anni e, per l’occasione, ha deciso di regalarsi un grande murale sulla sua facciata esterna. Un’opera che ha visto ieri l’inizio dei suoi lavori ed è stata affidata a Orticanoodles, pseudonimo di due street artisti italiani, Wally e Alita.

Il Museo Diocesano si regala un grande murale per i suoi primi 20 anni

Ad annunciare l’inizio dei lavori lo stesso Museo Diocesano con un post su Instagram: «Sono iniziati i lavori di “ICONS”, il grande murale, opera di @orticanoodles, realizzato con il sostegno di @fondazionecomunitamilano, che celebra il ventennale di vita del nostro museo, che cade il 5 novembre prossimo, come luogo deputato ad accogliere e valorizzare la storia della diocesi ambrosiana» si legge sul social fotografico. Il messaggio prosegue: «Alla realizzazione stanno collaborando, in modalità “partecipata” attraverso un percorso di “alternanza scuola lavoro”, gli studenti di una classe IV del liceo artistico della @fondazione.sacrocuore di Milano».

Dove si trova il grande murale

Il grande murale che celebrerà i 20 anni di vita del Museo Diocesano si trova sulla parete esterna del museo, lungo il lato che si affaccia su Parco delle Basiliche e su corso di Porta Ticinese. Un’opera di streetart che vedrà al volto di Carlo Maria Martini, il fondatore del museo milanese, affiancarsi i ritratti di Sant’Ambrogio e San Carlo Borromeo.

Gli studenti al lavoro

Orticanoodles ha condiviso a sua volta l’inizio dei lavori, riprendendo anche alcuni ragazzi del liceo Sacro Cuore stanchi ma felici per quanto fatto finora.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da orticanoodles (@orticanoodles)

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...