2.4 C
Milano
09. 02. 2023 10:59

Rugby, inizio col botto per le Erinni Cus Milano: protagoniste le due nuove atlete ucraine

Mariia Yakovyshena e Yuliia Ivashchenko hanno debuttato nel massimo campionato italiano femminile

Più letti

È una vittoria che ha dell’incredibile quella ottenuta dalle Erinni Cus Milano con le più esperte e iridate Ricce del Villorba la prima domenica di Eccellenza nel loro Bicocca Stadium: 28 a 17. Un risultato che ha entusiasmato l’allenatore delle verdiblu, Fabrizio Villa, che da anni si dedica al rugby in rosa, specie considerando il fatto che molte delle nuove giocatrici schierate in campo con il Villorba fino a pochi mesi fa giocavano il rugby non a XV, ma a 7.

Erinni Cus Milano, la storia di Mariia e Yuliia

Tra di loro le due atlete ucraine appena “adottate” dalle Erinni Cus Milano in attesa che torni la pace nella loro, Mariia Yakovyshena e Yuliia Ivashchenko e che per la prima volta hanno giocato nel massimo campionato italiano femminile. Queste le loro emozionate parole a fine partita.

erinni cus milano

Mariia Yakovyshena

Mariia: «Nonostante fosse una partita difficile e importante l’allenatore mi ha concesso tutta la sua fiducia, schierandomi per gran parte del secondo tempo. Fortunatamente tutto è andato bene anche se i meccanismi di gioco non sono ancora del tutto assimilati. Le compagne mi hanno aiutato e, comunque sono molto soddisfatta».

Yuliia Ivashchenko

Yuliia: «Ho giocato gli ultimi 10 minuti del secondo tempo e credo di non avere commesso errori. Il ruolo è nuovo per me, ma saprò adattarmi rapidamente. Ringrazio società, allenatore e compagne per il sostegno».

La partita

Sicuramente nel risultato finale avrà pesato la mancanza di tre Ricce (Emanuela Stecca, Sara Barattin e Aura Muzzo, ancora in Nuova Zelanda dove insieme alla cussina Maria Magatti hanno appena indossato la maglia della Nazionale maggiore disputando un’edizione dei Mondiali che verrà ricordata per aver raggiunto per la prima volta nella storia i quarti di finale, un traguardo importantissimo per tutto il movimento), ma in ogni caso le milanesi non hanno mancato l’occasione di marcare con una vittoria netta l’avvio del campionato che è valsa loro 5 punti.

Sorelle “contro”

Infine una nota di colore. Domenica è andata in scena anche una simpatica “questione di famiglia” perché tra le atlete in campo si sono fronteggiate tre delle quattro sorelle Cavina, Giulia e Gaia nelle Erinni Cus Milano e Micol nel Villorba. Non una prima volta per chi da anni segue il rugby femminile e sa quanto la famiglia Cavina stia dando per questo sport, ma in questa occasione tutte e tre sono andate in meta.

In breve

FantaMunicipio #19: progetti per una “movida responsabile” nei quartieri

Il progetto Movida Responsabile gestito da Ala Milano Onlus ha interessato con un questionario duemila giovani sul consumo di...