5.9 C
Milano
25. 04. 2024 06:52

C’è ossigeno per gli impianti sportivi: approvata la proroga delle concessioni

Il sollecito da parte del consigliere Giungi (Pd): «Gli impianti sportivi sono punti di riferimento imprescindibili per tanti ragazzi e le loro famiglie»

Più letti

C’è ossigeno per gli impianti sportivi: approvata la proroga delle concessioni sollecitata dal consigliere Giungi
C’è ossigeno per gli impianti sportivi: approvata la proroga delle concessioni sollecitata dal consigliere Giungi

Nuova linfa per gli impianti sportivi. Il Comune di Milano, infatti, ha approvato la proroga al 30 giugno 2022, e comunque al termine della stagione 2021/22 e per un massimo di due stagioni, di tutte le convenzioni relative all’affidamento in concessione d’uso degli impianti sportivi di proprietà comunale che avranno la loro naturale scadenza entro tale data. Si tratta di un atto originato da un ordine del giorno avanzato in primis dai consiglieri comunali Alessandro Giungi (Pd) e Marco Fumagalli (Alleanza Civica per Milano) che avevano chiesto un impegno in tal senso alla giunta.

 

 

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

C’è ossigeno per gli impianti sportivi

Nel documento è stata esplicitata la proroga per il ripristino del legittimo riequilibrio economico e finanziario delle concessioni degli impianti sportivi comunali che scadono entro il giugno 2026, per il tempo necessario ad ammortizzare i maggiori oneri e i maggiori investimenti necessari o opportuni riconducibili all’emergenza coronavirus, qualora i concessionari ne rappresentino, attraverso apposita documentazione, la necessità. «Aiutiamo i concessionari, concedendo loro la possibilità di assorbire il deficit di questa stagione», osserva l’assessora allo Sport, Roberta Guaineri.

Le ragioni. «Le associazioni concessionarie – scrivono Giungi e Fumagalli – in moltissimi casi, hanno costruito un fortissimo rapporto umano e sportivo con il territorio e il mondo del volontariato in cui sono inserite. Tutto ciò ancor più fondamentale pensando che molti impianti sportivi si trovano in zone cittadine con forti problematicità sociali così finendo con il diventare, negli anni, punti di riferimento imprescindibili per tanti bambini e ragazzi e le loro famiglie».

Futuri contributi. Nell’ordine del giorno sono previsti bandi per l’erogazione di contributi straordinari a favore dei concessionari per interventi di messa in sicurezza/adeguamento logistico e impiantistico/sanificazione dei centri sportivi per preservare dal contagio da Covid-19. Con la Regione Lombardia si verificheranno le coperture necessarie a sospendere, fino al 31 dicembre 2020, il pagamento di canoni di locazione. Infine, si traccia un passo avanti per prevedere che anche i centri sportivi diventino luoghi da utilizzare per la Summer School che il Comune di Milano vorrebbe attivare in estate.

In breve

FantaMunicipio #27: quanto ci fa bene l’associazionismo cittadino

Pranzi, musica, poesia, arte, intrattenimento, questionari, flash mob e murales: tutto all'insegna dell'associazionismo cittadino e delle comunità che popolano...