power lifting
power lifting

Da un anno a questa parte, Milano è la capitale italiana del power lifting. La federazione che regola la disciplina, una derivazione del sollevamento pesi, ha deciso di investire per avere un palazzetto tutto suo a San Zenone al Lambro, alle porte del capoluogo, dove da domani al 24 febbraio si terrà il primo appuntamento stagionale con il “XIX Campionato Italiano Open e V Campionato Italiano Open Classic di stacco da terra”, organizzato dalla FIPL e trasmesso in diretta su Youtube. Luciano Bertoletti, segretario generale della Federazione, si dice orgoglioso dei passi mossi dal movimento.

Non è da tutti, nel mondo degli sport minori, avere un palazzetto tutto per sé.
«È un caso unico in Europa, credo anche nel mondo. Abbiamo investito tanto e solo per questa disciplina. Quando andiamo a fare gare all’estero, lo dico da arbitro internazionale, entriamo di volta in volta in un palazzetto sempre diverso all’interno del quale viene portato il materiale».

Un problema con cui vi siete confrontati anche voi per anni.
«Ogni volta, al di là della strumentazione per la gara, bisognava mettere l’impianto apposito per la diffusione, andando incontro a problemi di linea. Con un grosso investimento di tempo e denaro abbiamo inaugurato un palazzetto con nove pedane da riscaldamento, un palco dove si svolge la gara vera e propria e posti a sedere per 250 persone».

Quanti eventi organizzate ogni anno?
«Più o meno nove, più concentrati a maggio e giugno. A settembre ne abbiamo uno a livello internazionale, il Wec (West European Cup, ndr) con circa 150 atleti».

Quanti ne vedremo a Milano nei prossimi quattro giorni?
«Decisamente di più, circa 650 divisi tra le varie categorie maschili e femminili. È un movimento che sta crescendo, ora abbiamo anche un’accademia in cui facciamo corsi per istruttori. La disciplina in generale sta avendo grande diffusione. Ci sono sport come calcio o rugby in cui gli atleti fanno power lifting per migliorare la potenza».

Che respiro internazionale ha la disciplina?
«I migliori tra gli atleti che saranno protagonisti da domani fanno già gare a livello mondiale. Il power lifting fa parte dei World Games, le Olimpiadi degli sport minori. Stiamo lottando per entrare come come disciplina dimostrativa nei prossimi Giochi, ma ancora ci vorrà del tempo. Bisogna considerare che il sollevamento pesi, da cui il power lifting si è staccato come Federazione negli anni ’80, è stato uno dei primi sport a essere inserito nelle Olimpiadi ed è tuttora uno dei più rappresentativi».

Da domani al 24 febbraio
PalaFipl
Via Mamoli, San Zenone al Lambro (Mi)
powerliftingitalia-fipl.it


www.mitomorrow.it