yonex italian international
yonex italian international

Oltre 300 atleti in lizza, 46 nazioni rappresentate e ben cinque confederazioni continentali in campo: partirà giovedì 13 dicembre per quattro giorni di sfide al PalaBadminton di Milano la diciottesima edizione dello Yonex Italian International. La kermesse di via Giovanni Cimabue è tra le venti più prestigiose rassegne in Europa.

Folta e giovane anche la rappresentanza azzurra che schiererà un team composto da 14 atleti: Enrico Baroni, Matteo Bellucci, Fabio Caponio, Martina Corsini, Katharina Fink, Silvia Garino, Giovanni Greco, Lisa Iversen, Rosario Maddaloni, Judith Mair, Chiara Passeri, David Salutt, Kevin Strobl e Giovanni Toti. Altri tre atleti completeranno la compagine italiana: Gianmarco Bailetti, Giulia Fiorito, Giorgio Gozzini e Lidia Rainero. Lo staff degli allenatori, guidati dal direttore tecnico Arturo Ruiz, vedrà la presenza di Javier Gallego, Robert Wetherell e Lorenzo Pugliese.

VETRINA • «Lo Yonex Italian International è un torneo con giocatori di un buon livello – sottolinea Arturo Ruiz, direttore tecnico degli azzurri –, per questo motivo l’obiettivo è maturare esperienza contro avversari forti, valutando così quanto i nostri atleti sono competitivi in Europa, mettendo in pratica il lavoro quotidiano. Giocare in casa può essere comunque una spinta in più che può creare la giusta motivazione per fare meglio. Nel primo giorno di gara, quello delle qualificazioni, ci aspettiamo di riuscire ad arrivare più lontano possibile, riuscendo così a portare più italiani possibile nei tabelloni principali».

Nel singolare maschile la stella del torneo sarà il brasiliano Ygor Coelho (numero 42 del ranking mondiale) che dovrà guardarsi le spalle dal coriaceo spagnolo Pablo Abian (numero 55), campione in carica e già vincitore dello Yonex Italian International nel 2011. A difendere i colori azzurri, Rosario Maddaloni che al primo turno sarà chiamato ad affrontare il francese Thomas Rouxel, testa di serie numero 5. Partiranno invece dalla qualificazioni Enrico Baroni, Matteo Bellucci, Fabio Caponio, Giovanni Greco e Giovanni Toti: per tutti l’obiettivo è di centrare un posto nel tabellone principale.

FEMMINILE • Nel singolare femminile, invece, la spagnola Beatriz Corrales (numero 33) parte con i favori dei pronostici in un tabellone che prevede la presenza di tante giovani emergenti che sapranno dare del filo da torcere come la medaglia d’argento dei Campionati del Mondo Junior, la danese Line Christophersen, già seconda nel 2017, la ceca Tereza Svabikova e la francese Yaelle Hoyaux. Due le giovanissime azzurre (2002) presenti nel tabellone di qualificazione, Judith Mair e Katharina Fink, con lo scopo di fare esperienza internazionale e provare a raggiungere la qualificazione al tabellone principale.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/