happy virtuoso
happy virtuoso

Poco più di un mese alla primavera. Ed è di nuovo tempo di buoni propositi. Quante volte, infatti, vi siete ripetuti in questo periodo di iscrivervi in palestra o darvi alla corsa? Magari poche volte questi obiettivi sono stati realmente perseguiti e raggiunti.

Sembra, secondo dati Istat, che siano 23 milioni gli italiani che conducono uno stile di vita sedentario. Nonostante le persone mettano al primo posto l’assenza di tempo tra i principali motivi per non praticare l’attività sportiva è emerso che il fattore più impattante sia in realtà la mancanza di motivazione.

Per far fronte a queste necessità Andrea Severino e Nicola Tardelli (figlio del noto Campione del Mondo del 1982, Marco Tardelli) hanno lanciato Healthy Virtuoso, un’applicazione gratuita che incentiva con premi, sfide e ricompense chi si impegna a mantenere uno stile di vita salutare. Vincitrice del Premio Gaetano Marzotto, Virtuoso si classifica come uno dei trentadue progetti più innovativi d’Italia e ha già raggiunto oltre 45mila utenti, aiutandoli a migliorare di oltre il 20 per cento le proprie abitudini salutari.

La possibilità di sfidare un collega, un amico o un familiare in divertenti e sane attività come “Chi farà più passi” o “Chi si allenerà di più” è stata fondamentale per rendere coinvolgente e divertente l’attività fisica. Oltre 3 milioni di accessi all’applicazione dalla release testimoniano questa tendenza.

Attraverso i dati già raccolti dai moderni smartphone, l’applicazione è in grado di valutare l’attività sportiva svolta, i passi effettuati, le ore di sonno quotidiane e le attività di meditazione ricompensando quotidianamente l’utente per i traguardi raggiunti. Le abitudini salutari rilevate permettono di guadagnare dei crediti utili a riscattare voucher, prodotti gratuiti e sconti offerti da Virtuoso in collaborazione con partner tra i quali Asics, Runtastic, Amazon o palestre nell’apposita sezione Premi.

Gli utenti possono dormire sonni tranquilli anche per quanto riguarda l’utilizzo della batteria e lo spazio di memoria sul proprio smartphone (ridotti al minimo), in quanto l’applicazione funziona in maniera automatica e non si avvale in nessun modo dell’utilizzo del GPS (localizzazione). Chi inoltre è in possesso di uno smartwatch come ad esempio Garmin, Polar o Apple Watch, ha la possibilità di vedersi riconosciute la propria attività fisica anche senza dover portare lo smartphone con sé (ad es. in piscina, in palestra o durante una partita di calcio).

«Attraverso un originale connubio tra psicologia, tecnologia e coinvolgimento sociale, Virtuoso vuole cambiare radicalmente il nostro approccio alla salute, rendendoci consapevoli di quello che facciamo ogni giorno ponendosi come incentivo a migliorare quotidianamente, generando così importanti benefici a livello personale e sociale», spiegano i due ideatori.

Oggi gli utilizzatori di Virtuoso camminano il 38% in più rispetto alla media della popolazione nazionale (7.200 passi/giorno utenti Virtuoso vs 5200 passi/giorno della media Italiana). Le statistiche mostrano, inoltre, come ad essere più attivi siano gli utenti di età compresa tra i 35 e i 45 anni. Un altro dato curioso è la posizione di vantaggio in cui si collocano le donne per quanto riguarda passi effettuati e ore di sport svolte. Info su healthyvirtuoso.com.


www.mitomorrow.it