25.5 C
Milano
12. 04. 2024 19:12

Gac design lab a Milano: il design cinese all’assalto di via Tortona 

L’azienda, già partner di FCA e Stellantis, apre il suo primo studio di Car Design in Europa a Milano

Più letti

Il Gruppo GAC, azienda cinese operante nel settore dell’automotive, ha aperto il suo primo design lab a Milano, in via Tortona 16, nel pieno del quartiere per eccellenza del design milanese e italiano. Sarà un hub pronto ad accogliere talenti dall’Italia e da tutto il mondo e avrà l’obiettivo di progettare nuove vetture per le ambizioni globali del Gruppo. L’azienda, che ha sede a Guangzhou, ha già studi di design a Los Angeles e Shanghai, con i quali andrà ad interagire per creare un ecosistema di eccellenze globali destinato a progettare l’auto del futuro. 

Il GAC design lab di Milano

Il centro milanese ospiterà circa 25 professionisti che si occuperanno di progettazione, experience design e di visual brand: il team sarà composto da un gruppo eterogeneo di talenti Made in Italy insieme a designer, modellatori e progettisti che arriveranno a Milano dagli altri studi GAC in Cina e negli Stati Uniti. La città ricoprirà, dunque, un ruolo fondamentale di facilitatore di scambi e di condivisione di best practice a livello globale, riconfermando così il suo ruolo di leadership in ambito di design internazionale. A suggellare un legame ideale con la città anche la scelta di far sorgere il proprio centro di eccellenza in quello che fu lo studio di Giovanni Gastel, fotografo, scrittore e poeta milanese di fama internazionale recentemente scomparso.

Gas design Lab in via Tortona 16 a Milano-2
Gas design Lab in via Tortona 16 a Milano-2

Chi è GAC 

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato diverse personalità, tra le quali anche Fan Zhang, Vice President of R&D CENTER e Stephane Janin, direttore del centro di design di Milano: «Abbiamo scelto la città ci Milano come nostro primo hub europeo per la sua forte identità culturale e creativa che combina idee in movimento, innovazione ed eredità di stile e design. – le parole di Zhang Fan, Vice President of GAC R&D Center – Siamo certi che questo centro consentirà l’incontro di risorse creative e lo sviluppo di idee all’avanguardia tra il nostro Paese, l’Italia e il resto del mondo». 

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Una città che ospita, basta che non si faccia schiacciare

Milano, dunque, si conferma ancora una volta una città che ospita e che integra. Altre culture, altre lingue, altri modi di essere, vivere e pensare. L’arrivo del GAC design lab in piena zona Tortona, in quello che è il quartiere del design per eccellenza, deve però far riflettere: l’importante sarà la convivenza e che nessuno calpesti piedi altrui. L’unione di intenti tra culture diverse può certamente aiutare, l’importante è che via Tortona non si trasformi in una nuova Chinatown.

In breve

FantaMunicipio #26: come tanti Ciceroni fai da te, alla scoperta di alcuni angoli di quartiere

Quante volte camminiamo per la città, magari distratti o di fretta, e non ci accorgiamo di quello che ci...