22.3 C
Milano
29. 05. 2024 13:47

Live club: l’elenco che convince a metà

A lamentarsi i ciclisti della città di Milano: ma perché?

Più letti

Il Comune di Milano ha annunciato la creazione di un elenco dei live club in città, cosa che però non convince i ciclisti della metropoli. Un elenco che punta a valorizzare gli spazi dove si suona musica dal vivo, ma che trova un parziale ostacolo da chi vorrebbe raggiungere questi spazi sulle due ruote più sostenibili per eccellenza. 

Live club a Milano, nasce l’elenco 

Nella giornata del 17 maggio è emersa una notizia sul portale del Comune di Milano con l’avviso pubblico per entrare a far parte della lista cittadina dei live club. Un avviso dove figurano requisiti e tempi per presentare richiesta di iscrizione e che spiega anche i motivi di tale scelta: «È il punto di arrivo di una riflessione condivisa dall’Amministrazione comunale con le associazioni e gli operatori del territorio… e rientra nel solco del dibattito che si sta svolgendo a livello parlamentare e governativo con l’obiettivo di identificare, riconoscere e valorizzare queste realtà, facilitando l’interlocuzione e coinvolgendole sempre più nella programmazione dei servizi e degli eventi culturali».

mondo live, foto unsplash
mondo live, foto unsplash

Come fare per iscriversi 

Per poter essere inseriti nell’elenco, i live club dovranno avere disponibilità di uno spazio nel quale sia presente una zona palco ed un impianto audio permanente. Ma dovranno anche svolgere attività da almeno tre anni, una programmazione composta in forma prevalente da progetti musicali originali, con particolare attenzione alle produzioni musicali indipendenti e/o operanti sul territorio cittadino, ospitare attività sociali e culturali, prevedere forme di riduzione per l’ingresso del pubblico agli spettacoli (riduzioni per studenti, anziani, famiglie, abbonamenti etc.), assicurare l’accessibilità delle strutture e dei servizi alle persone con disabilità e svolgere attività in linea con la strategia promossa dall’Amministrazione comunale in tema di sostenibilità ambientale e del contrasto al cambiamento climatico, rivolgendo particolare attenzione all’eliminazione della plastica monouso.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Una scelta che convince poco i ciclisti

Un bando che convince, ma non troppo. L’associazione Bicibus Milano, che riunisce tutti coloro che amano la bicicletta e gravitano sulla città di Milano, sulla sua pagina Facebook ha rilanciato: «Tutto molto bello… noi amiamo anche molto usare la bici come mezzo di spostamento efficiente, economico e divertente, soprattutto per andare appunto ad ascoltare un concerto e ad assistere a uno spettacolo live… perché non aggiungere poche righe in più indicando «…incentivi per chi ci reca in questi luoghi con la bicicletta istituendo dei parcheggi ad-hoc in prossimità della struttura e la predisposizione di agevolazioni speciali in forma di sconti su biglietti d’ingresso e/o consumazioni?. Peccato perché a nostro avviso questa è l’ennesima occasione persa per dare un impulso e un incentivo alla mobilità più sostenibile, più leggera e più bella che ci sia: la mobilità in bicicletta.

In breve

FantaMunicipio #32: nuove pedonalizzazioni, ci vuole tattica per rallentare

Questa settimana torniamo a parlare di mobilità lenta, di sicurezza stradale e di pedonalizzazioni: sono infatti state approvate alcune...