Oltre 400 cani nei campo rom
Oltre 400 cani nei campo rom

Nei campi rom di Milano si contano oltre 400 cani. E nessuno (o quasi) è dotato di microchip. E’ la denuncia dell’Associazione Italiana Diritti Animali e Ambiente, che racconta di una recente segnalazione di decine di cani di piccola taglia forse usati per la raccolta delle elemosine.

LA DENUNCIA • «Da dove provengono questi cani, molti dei quali di razza? Quanti sono quelli regolarmente intestati ai residenti nei campi? Quanti invece hanno i chip dei padroni ai quali sono stati rubati? E infine quanti sono i cani effettivamente usati per la raccolta delle elemosine, e quanti invece usati per filiare per poi potersi vendere i cuccioli di razza?», domanda il presidente di AIDAA; Lorenzo Croce.

«Ci chiediamo se non sia il caso che la Polizia Locale e le altre forze dell’ordine che sono a conoscenza delle decine di cani rubati nelle case perché regolarmente denunciati facciano dei controlli mirati leggendo i microchip dei cani presenti nei campi rom», spiega ancora il leader dell’associazione ambientalista che sta predisponendo un dossier per chiedere interventi concreti di liberazione dei cani.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/mitomorrowoff