11.2 C
Milano
25. 04. 2024 12:38

Strage di Capaci: Milano la ricorda così

Tante iniziative, per ricordare ciò che non si può dimenticare

Più letti

A 30 anni dalla Strage di Capaci, quella che uccise il giudice Giovanni Falcone per mano della mafia, la città di Milano ha deciso di ricordare l’evento con una serie di iniziative. Era il 23 maggio del 1992, quando l’auto del magistrato, che scortava anche la moglie Francesca Morvillo e i tre uomini della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, saltò in area sull’autostrada a pochi chilometri da Palermo, proprio all’altezza dell’uscita di Capaci. E oggi Milano, con una serie di iniziative nelle scuole, ha deciso di ricordare l’accaduto.

Strage di Capaci, le iniziative a Milano a 30 anni dalla tragedia 

Tutte le celebrazioni del Trentennale della strage di Capaci si possono trovare a questo link del Comune di Milano. Molte le realtà della città coinvolte, per un palinsesto realizzato grazie alle iniziative di Libera, dal Coordinamento delle Scuole milanesi per la Legalità e la Cittadinanza attiva, dal Centro per la legalità di Milano, dalla Camera del Lavoro, dal Teatro Carcano, da Wiki Mafia e ASD Macallesi, dai singoli istituti scolastici, dai Municipi e dal Comune di Milano. 

A Muggiano una piazzetta per Francesca Morvillo ed Emanuela Loi
A Muggiano una piazzetta per Francesca Morvillo ed Emanuela Loi

La commemorazione pubblica per i 30 anni dalla Strage di Capaci

Momento culminante delle celebrazioni del Trentennale sarà la commemorazione pubblica in programma lunedì 23 maggio, dalle ore 17 presso i Gardini Falcone e Borsellino (via Benedetto Marcello 4), a cui parteciperanno le autorità cittadine, Libera e le altre associazioni coinvolte nelle diverse iniziative. Alle 17.58, l’ora esatta in cui scoppiò l’ordigno a Capaci, la sirena di un automezzo dei Vigili del Fuoco della vicina Caserma Marcello risuonerà per poi lasciare spazio ad un minuto di silenzio. Il momento sarà chiuso dalle note della tromba del maestro Raffaele Kohler. La cerimonia sarà accompagnata anche dalla possibilità di firmare o dedicare una parola su un lenzuolo bianco dedicato ai Giudici Falcone e Borsellino, dipinto dalle ragazze e dai ragazzi dei presidi scolastici di Libera, con tutti i nomi delle vittime delle stragi del 1992.

In breve

FantaMunicipio #27: quanto ci fa bene l’associazionismo cittadino

Pranzi, musica, poesia, arte, intrattenimento, questionari, flash mob e murales: tutto all'insegna dell'associazionismo cittadino e delle comunità che popolano...