Coronavirus, la fuga da Milano in pullman e sui treni continua

Coronavirus, la fuga in pullman e treni
Coronavirus, la fuga in pullman e treni

Si è affollato da prima delle 7.00 il terminal di Lampugnano, a Milano, il principale scalo per i pullman di linea diretti in tutta Italia e all’estero.

 

Ad attendere i bus sono stati soprattutto gli stranieri, preoccupati di non poter tornare al loro Paese, e gli studenti, che per lo stesso motivo vogliono rientrare in famiglia. In barba alle prescrizioni, la sala d’attesa era gremita di viaggiatori, con il bar attiva senza far consumare caffè e cibo al banco

Stazione. Situazione analoga in Stazione Centrale, dove molti viaggiatori si trovano smarriti senza informazioni precise. Al momento, il servizio ferroviario è garantito senza particolari restrizioni.

Aeroporto. Nessuna corsa ai check in all’aeroporto di Linate. Pochi i voli cancellati tra cui quelli diretti a Napoli, Roma, Perugia, Alghero ma anche Bruxelles e Francoforte.

Coronavirus, la fuga in pullman e treni
Coronavirus, la fuga in pullman e treni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here