2.5 C
Milano
21. 01. 2021 03:37

La sottosegretaria Zampa ed il ministro Boccia criticano i milanesi per le vie dello shopping

I membri del Governo criticano le immagine viste ieri nelle vie dello shopping milanesi

Più letti

Bollettino regionale, leggero aumento di ricoveri nei reparti ospedalieri: Milano, +187 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 1.876, di cui 73 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

«Basta, siamo stremati», una nuova protesta dei ristoratori: cesti di prodotti scaduti per il Prefetto

I ristoratori sono nuovamente sul piede di guerra. Domani andrà in scena una nuova manifestazione che si svolgerà al...

Terza ondata? Galli: «Al momento non ci sono segnali»

Quando arriverà la terza ondata? Molto probabilmento non ora. Ne è convinto il professor Massimo Galli, direttore del reparto...

Nella giornata di ieri è ufficialmente la corsa allo shopping e le strade di Milano sono tornate a popolarsi. Le immagini della giornata non sono però piaciute alla sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, e al ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia.

Le dichiarazioni. «Male, molto male le scene di folla nelle vie dello shopping a Milano – ha dichiarato Sandra Zampa -. È abbastanza sconcertante che le persone stentino così tanto a comprendere la gravità della situazione e il fatto che queste situazioni dipendono dai comportamenti di ognuno di noi. Siamo tutti tenuti in questo momento a comportamenti virtuosi. Io capisco che devi fare le compere, però non credo che se si va tutti lo stesso giorno migliori. E soprattuto, quando vedi che c’è una situazione così, o cambi zona o torni a casa e rimandi. Questo non è un bel segnale, non conforta».

rimborsi spese
francesco boccia

A fargli eco il ministro agli Affari Regionali Francesco Boccia. «È naturale la reazione, c’è una comprensibile voglia di tornare in giro – ha dichiarato -. Quello che non è naturale è il non rispetto delle regole e del distanziamento sociale».

In breve

«Venite, ho sparato ad una persona in metro», lo scherzo finito male di un ragazzino milanese

Gli uomini del 118 hanno ricevuto una richiesta d'aiuto lo scorso lunedì: dall'altra parte del telefono qualcuno che affermava...

Potrebbe interessarti