estate sforzesca
estate sforzesca

Sessantadue serate dedicate alla musica (dalla classica al jazz, dal rock al pop, dal gospel al punk), diciassette al teatro, sei alla danza, per un totale di ottantadue appuntamenti, alcuni pensati espressamente per i bambini e i ragazzi: sono solo alcuni numeri della settima edizione di Estate Sforzesca, la rassegna dell’estate milanese, in programma da domani al 25 agosto.

Il programma è stato studiato selezionando le migliori proposte provenienti dai diversi operatori culturali che hanno risposto all’invito del Comune di Milano. Tra i criteri di selezione qualità, originalità e innovazione, che hanno consentito di proporre una programmazione altamente inclusiva, rivolta sia ai cittadini che ai sempre più numerosi turisti presenti in città durante la stagione estiva.

«Estate Sforzesca è diventata negli anni la più lunga e densa rassegna italiana estiva di spettacolo dal vivo – afferma l’assessore alla Cultura, Filippo Del Corno – con un’offerta estremamente coinvolgente, grazie ad un programma che spazia tra generi e linguaggi diversi, e inclusiva di tutti gli operatori culturali che partecipano con proposte originali e attrattive per un’estate milanese sempre più ricca e vivace».

Dal 2013, anno della prima edizione, la kermesse ha visto quasi triplicare gli appuntamenti in programma (da 30 a 82), e dunque il pubblico, continuando a mantenere un prezzo calmierato per tutti gli spettacoli a pagamento (60 in questa edizione) e tutti gli altri a ingresso gratuito (22). Sono sempre 500 i posti a sedere disponibili, mentre l’area spettacolo ha una capienza di circa duemila persone in piedi.

Tra le novità di questa edizione il punto bar ristoro, che sarà allestito nel Cortile delle Armi e resterà aperto durante gli spettacoli, e una rassegna ecofrendly oltre ad una dotazione totalmente plastic free, frutto di un accordo tra Comune, Edison, Legambiente e Novamant.

«Una collaborazione virtuosa tra pubblica amministrazione, associazioni per la tutela dell’ambiente e operatori privati – commenta l’assessore alle Attività Produttive, Cristina Tajani – che consentirà non solo di vivere un’estate sforzesca tra aperitivi, eventi e appuntamenti in pieno relax e liberi dalle plastiche mono-uso, ma anche, grazie ai materiali informativi e ai volontari di Legambiente presenti in loco, di promuovere comportamenti virtuosi capaci di modificare le abitudini dei consumatori e dei cittadini, sensibilizzandoli al rispetto e a una maggiore tutela dell’ambiente, a cominciare dai piccoli gesti quotidiani».

Sul palco coperto allestito nel Cortile delle Armi la musica sarà protagonista con 24 spettacoli di classica, 11 di jazz, 8 di rock/punk/indie/pop/rap, 2 di musica pop e 5 appuntamenti con djset, ma anche World Music, musica cantautorale, gospel, musical.

I nomi? Nada con Motta e The Zen Circus, Massimo Volume con Giardini di Mirò, Max Weimberg, Incognito, Andrea Motis, Chucho Valdés, Quinteto Astor Piazzolla e il Canzoniere Grecanico Salentino. E ancora: Gio Evan, Giovanni Truppi, Ginevra di Marco e Cristina Donà e i cantautori di Nanni Ricordi per il cantautorato italiano, mentre le serate electro-pop saranno animate da Le Cannibale, Karmadrome, L’Ultima Festa e Take it Easy Summer Edition. L’Orchestra Sinfonica di Milano “Giuseppe Verdi” sarà la protagonista del Ferragosto milanese in una serata di musica e fuochi d’artificio.

Il cartellone propone, tra gli altri, Michele e Brenno Placido in Lionardo, spettacolo pensato in occasione delle Celebrazioni per i 500 anni dalla scomparsa di Leonardo da Vinci, mentre ATIR Teatro Ringhiera porterà Smisurata Preghiera – Omaggio a De André. La danza sarà protagonista con Romeo e Giulietta e Verdi in Danza a cura dell’Associazione Balletto di Milano e con Connections2 a cura del Milano Contemporary Ballet. Per info sul programma completo milanocastello.it.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/