4 C
Milano
21. 01. 2022 18:12

Le note della musica Jazz invadono Milano: ecco la nuova edizione del JazzMi

Nelle strade e nei quartieri è tempo di jazz. Dal 21 al 31 ottobre torna JazzMi con oltre 200 eventi diffusi in 60 spazi cittadini.

Più letti

JazzMi non si è mai arreso. Come il jazz, come Milano, resiste e si trasforma, torna con rinnovata energia, speranza e con la convinzione che musica dal vivo e cultura possano continuare ad avere effetti terapeutici per affrontare le sfide della quotidianità. Così quest’oggi è stata presentato in conferenza stampa il programma della nuova edizione della kermesse dedicata alla musica Jazz che torna in città dal 21 al 31 ottobre.

JazzMi, un ricco programma arriva a Milano

Il programma che da oggi è disponibile e che costantemente sarà tenuto aggiornato sul sito jazzmi.it e sulla app, vuole essere il ritratto di un popoloso settore professionale che si è rimboccato le maniche per tornare al live: musicisti, tecnici, operatori convinti che il Jazz dal vivo ci aiuterà ancora una volta a sconfiggere le nostre paure e a ridarci insostituibili emozioni.

jazzmi

La rassegna coinvolgerà oltre sessanta spazi cittadini. Dai due poli principali Triennale Milano Teatro e il Blue Note Milano, JazzMi abbraccerà tutta la città, da Casa degli Artisti al Volvo Studio Milano, da Made in Corvetto alla Loggia dei Mercanti e Villa Necchi Campiglio, da Nuovo Armenia a Dergano a PuntoZero Teatro a Bisceglie e ancora all’Olinda – Ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini, all’Off Campus San Siro in Piazza Selinunte, a Casa Jannacci e al Padiglione Chiaravalle, passando per micrò in Chiesa Rossa e ancora oltre.

Ma l’evento non si ferma ai confini del capoluogo meneghino: anche quest’anno il suo viaggio toccherà i Comuni di San Donato Milanese, Trezzano Sul Naviglio, Carugate e Buccinasco. Grandi teatri e quartieri cittadini, giovani band e artisti affermati, una miriade di progetti speciali e oltre ottanta eventi gratuiti.

«La nuova edizione di JazzMi è un importante tassello nel quadro della ripresa delle attività di spettacolo in città – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno – .Milano, infatti, non ha mai smesso di lavorare dietro le quinte per questo obiettivo che finalmente si profila netto all’orizzonte, grazie anche al già preannunciato allargamento delle capienze consentite per gli spettacoli dal vivo. Il modello della rassegna è ormai consolidato e di successo, e prevede anche quest’anno tanti concerti diffusi in città grazie alla collaborazione di molti soggetti, pubblici e privati».

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...