3.7 C
Milano
21. 01. 2022 00:28

Finalmente Artigiano in Fiera: da domani nei padiglioni di Rho

Per nove giorni in Fieramilano torna il classico appuntamento pre-natalizio

Più letti

E sono venticinque. Domani, alle 10.00, si alzerà il sipario sulla nuova attesissima edizione di Artigiano in Fiera, la manifestazione più grande e appassionante della città, che torna così in presenza dopo un anno di stop dovuto alla pandemia. Fino a domenica 12 dicembre 2021, a Fieramilano (Rho), tutti i giorni dalle 10.00 alle 23.00, si potrà compiere un giro del mondo tra sette padiglioni che raduneranno 1.800 artigiani provenienti da 80 Paesi. Cibo, accessori, addobbi natalizi, prodotti per la persona, complementi d’arredo: ce ne sarà davvero per ogni gusto, profumo, preferenza.

Artigiano in Fiera, i Paesi

Ci sarà tutta l’Italia al gran completo, con tutte le sue venti Regioni, così come una significativa area dedicata all’Europa dove spicca la Francia con i suoi artigiani e i suoi prodotti di qualità, ma anche l’Ungheria, la Spagna, il Portogallo, la Turchia e Malta. Dal Nord Africa ci saranno i ritorni del Marocco e della Tunisia e il debutto dell’Algeria presente per la prima volta in Artigiano in Fiera.

Sempre dall’Asia si segnalano le partecipazioni di India, Iran, Indonesia e Nepal, mentre un’altra grande novità è rappresentata dalla partecipazione dell’Arabia Saudita, per la prima volta ad una fiera europea su iniziativa del Ministero della Cultura per presentare le proprie tradizioni con un’area dedicata agli eventi e agli show-cooking. E ancora dalle Americhe, tra i vari Paesi presenti, arriveranno gli artigiani del Messico, Cuba, Colombia e Argentina.

Artigiano in Fiera, le aree tematiche

Si confermano anche quest’anno “La Tua Casa”, vetrina per le imprese artigiane specializzate nell’arredamento e nella valorizzazione degli spazi su misura, Moda & Design, area dedicata al fashion e design di alto livello, con creazioni sartoriali, gioiellerie artigianali e start up innovative. E infine, il Salone della Creatività, spazio dedicato agli hobbisti e alle arti creative e manuali tra decoupage e patchwork.

Artigiano in Fiera, le novità

Dal 2020 Artigiano in Fiera è anche una piattaforma digitale, moderna e integrale, che ha l’obiettivo di agevolare la comunicazione tra artigiani e pubblico, offrendo così la straordinaria opportunità di continuità nella relazione oltre l’evento fisico. Si tratta della modalità più moderna di fare fiere, dove l’incontro tra espositori e visitatori rilancia la relazione oltre i 9 giorni. Quest’anno, infatti, il viaggio in Artigiano in Fiera inizia prima: scaricando l’app ufficiale per scoprire tutti dettagli sull’evento, registrare e conservare l’invito gratuito, pianificare la propria visita consultando l’elenco e i dettagli sui territori e sugli artigiani presenti.

Ma è un viaggio, che dura tutto l’anno, attraverso la conoscenza continua delle aziende presenti sulla più grande piattaforma digitale del mondo interamente dedicata alla micro impresa. E così come la fiera è una piattaforma di relazione fisica, dove il pubblico può anche comprare prodotti, analogamente la piattaforma è l’espressione di una relazione digitale, dove è anche possibile acquistare prodotti.

Si accede sempre con Green Pass “base” (tamponi eseguibili anche nei tendoni a Porta Est), mentre da lunedì 6 dicembre servirà il Green Pass “rafforzato” per pranzare o cenare seduti nei ristoranti o nei luoghi del gusto con posti a sedere in fiera. E’ necessario comunque registrarsi su artigianoinfiera.it, scegliere la data della visita e scaricare il QRCode da esibire all’ingresso.

Artigiano in Fiera, tre giorni anche con gli Spirits

In Artigiano in Fiera troverà casa anche Milano Whisky Festival…Rum & Brown Spirits. Accanto alle tradizionali distillerie scozzesi gli appassionati di spirits troveranno esposti e pronti per essere degustati o acquistati whisky e rum da tutto il mondo. Inoltre: Masterclass e seminari con percorsi guidati per approfondire o iniziare ad assaporare la storia e i gusti di meravigliosi distillati. L’appuntamento è in programma sabato 4 dicembre, dalle 14.00 alle 23.00, domenica 5 dicembre dalle 13.00 alle 21.00, lunedì 6 dicembre dalle 13.00 alle 20.00. Per accedere all’evento è necessario acquistare il biglietto di ingresso al Milano Whisky Festival, online sul sito whiskyfestival.it, registrarsi su artigianoinfiera.it per l’accesso ai padiglioni ed essere in possesso del Green Pass.

Artigiano in Fiera, c’è anche l’Aperitivo Imbruttito

Nella giornata di lunedì 6 dicembre, dalle 17.00 alle 19.00, presso il ristorante “Coru Sardo” (padiglione 2), ci sarà uno speciale Meet&Greet con il cast del film “Mollo tutto e apro un chiringuito” prodotto da Medusa e in uscita al cinema dal 7 dicembre. Il protagonista Germano Lanzoni, noto al pubblico come “il Milanese Imbruttito”, incontrerà i visitatori per uno speciale aperitivo a base di specialità della Sardegna. Insieme a lui saranno presenti altri attori del film.

Artigiano in Fiera, la mobilità

I principali mezzi di trasporto per raggiungere la manifestazione restano la linea M1 della metropolitana (fermata Rho Fiera) e le linee del passante ferroviario (Trenord) e l’Alta Velocità (Italo). La disponibilità totale di parcheggi sarà di oltre 10.000 posti auto. Infine, sarà attivato un nuovo servizio di bus privati organizzati (BusForFun) che permetteranno a chiunque di raggiungere il polo fieristico da casa e farvi ritorno dopo la visita.

Artigiano in Fiera, la consegna a domicilio

Presso la reception dei padiglioni 1/3, grazie all’accordo con Poste Italiane, sarà possibile richiedere il servizio di consegna a domicilio dei propri acquisti effettuati in Artigiano in Fiera. Le tariffe, a partire da 10 euro, variano a seconda dei pesi e degli ingombri della merce.

Artigiano in Fiera, ristoranti e specialità

Ristorante Cascina Cappello – Le delizie del Fassone
(Specialità a base di carne di Fassone)

Azienza Agricola Gravanago
(Risotti tipici della provincia di Pavia)

Ristorante Valtellina
(Pizzoccheri, Sciatt, polenta valtellinese)

Osteria Tipica Trentina
(Taglieri di salumi e formaggi tipici, canederli, strudel)

Ristorante da Franziska
(Canederli, stinco di maiale, Wienerschnitzel)

Baita dell’Altopiano
(Asiago e radicchio alla griglia, baccalà alla Vicentina, bigoli al ragù d’anatra)

Ristorante “Il romagnolo”
(Tagliatelle all’uso di Romagna, cappelletti pasticciati, passatelli in brodo)

Ristorante “Il Ghiottone”
(Specialità umbre tra cui torta al testo, pappardelle al ragù di cinghiale)

Osteria d’Abruzzo
(Specialità di carne di pecora cotta alla brace)

Osteria Sora Graziella
(Specialità del Lazio, tra cui Amatriciana, Carbonara, Cacio&Pepe, supplì)

Pizzaiuoli Napoletani
(Otto varietà di pizza tipica napoletana

Osteria pugliese
(Panzerotti artigianali, orecchiette con cima di rapa)

Ristorante “pasta e basta”
(Specialità di primi piatti siciliani)

Ristorante “Coru Sardo”
(Culurgiones, Malloreddus, Fregola, Seadas)

Ristorante francese L’ecailler de la presqu’ile
(Crudi di mare)

Ristorante ungherese
(Zuppa di gulash)

Ristorante El Rincon de Espana
(Paella, tapas, sangria)

Taverna Greca
(Pita con Tzatziki, Mussaka)

Sandalmazi beer grill
(Cosciotto al forno, Pulled pork, hamburger)

Biergarten Ristorante Bavarese
(Tagliere della Foresta nera, Spätzle, Würstel alla griglia)

Molly Malone’s Irish Pub
(Tagliata di Angus irlandese, Fish&Chips)

Ristorante Piedra del Sol
(Specialità messicane tra cui Nachos tipicos, Quesadillas, Chili e Tacos manzo)

Ristorante Buenos Aires
(Specialità argentine tra cui grigliata di carne mista, Angus e Asado alla brace)

Ristorante “Fogo na brasa”
(Specialità brasilane tra cui Churrasco e Picanha affumicata)

Ristorante indiano “Rangoli”
(Pollo con riso basmati, Samosa)

Ristorante Nepal
(Mo:Mo Carne, Chowmein, Chicken Chilli)

Ristorante Ceylon
(Paratha – Papadam – Vadai – Pakora)

Osteria giapponese
(Miso Ramen, Maki Sushi)

Artigiano in Fiera, i luoghi del gusto

Piazza dei sapori liguri
(Trofie al pesto, Pansotti, farinata di ceci)

Frico mania
(Frico con cipolle, zuppa friulana)

Toscana buona
(Panini gourmet con carne di suino DOP, Spianata toscana)

Golosità marchigiane
(Olive ascolane, cremini e pastellati fatti a mano)

Non solo arrosticini
(Arrosticini, porchetta)

Lazio in cucina
(Spianata laziale, salumi, porchetta)

Campania a tavola
(Panuozzo, Mozzarella di bufala, Cuoppo fritt)

Bontà del tacco
(Bombette, Puccia salentina, pasticciotti, rustici pugliesi)

Sfizi e gusti siciliani
(Porchetta dei Nebrodi, arancini, panelle)

Savour de France
(Ostriche di Bretagna, Mandorle di mare e vini tipici francesi)

Sapori di Spagna
(Churros e Sangria)

Tutto il buono del Portogallo
(Formaggi e salumi tipici, Pastel de Nata)

Sapori d’Europa
(Ostriche e Kurtoskalacs)

Delizie d’Africa e Medio Oriente
(Sala da the e pasticceria marocchina)

USA & Australia food experience
(Carne di struzzo e di canguro)

Fiesta Latina
(Empanada e spuntini peruviani, dolci e salati)

Sapori d’Oriente
(Pollo fritto, Wanton fritto di gamberi)

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...