24.6 C
Milano
18. 05. 2022 22:49

Mannarino presenta V: «Il mio antidoto alla banalità del mondo». Biglietti per voi

Al Fabrique atmosfere tribali e sound ancestrale per il nuovo album del cantautore romano. Come aggiudicarsi due biglietti con Mi-Tomorrow

Più letti

Mannarino torna in tour per presentare, per la prima volta dal vivo, l’ultimo progetto discografico V (Polydor/Universal Music Italia), anticipato dai singoli Africa e Cantarè: si parte domani alle 21.00 al Fabrique (sold-out), per proseguire poi martedì 3 e mercoledì 4 maggio.

Al Fabrique Mannarino presenta il suo nuovo album V

FABRIQUE MILANO
FABRIQUE MILANO

«Tornare sul palco – racconta a Mi-Tomorrow – è la ragione per cui ho registrato l’ultimo disco, pensato proprio per la dimensione live: partire da Milano è speciale perché qui ho già condiviso alcuni dei concerti più belli, come al Castello Sforzesco e al Teatro Dal Verme, e la messa in scena, questa volta, coinvolgerà il pubblico in un’atmosfera tribale tra corpo e spirito».

Com’è nato V?
«L’ho registrato pensando ad un appello alla saggezza ancestrale degli esseri umani, inserendo suoni di foresta e voci indigene registrate in Amazzonia. Ho sviluppato le sue tematiche ancora più nel profondo durante la pandemia, anche se avevano avuto inizio ben prima: il viaggio nello sconosciuto e nell’irrazionale spaventa, ma allo stesso tempo affascina. Qui ho trovato elementi ed immagini come antidoto contemporaneo al capitalismo e al sistema».

Ovvero?
«Vivere le cose sane della vita, come cultura, arte e bellezza, liberandosi dal pericolo di essere plagiati: quello che voglio dare al pubblico con questo spettacolo è la possibilità di uscirne fuori più ricchi di prima, con qualcosa che vada oltre la banalità del nostro mondo».

Anche per questo vieni considerato un cantautore “libero”, lontano dalle logiche del mercato discografico.
«Essere cantautori vuol dire saper interpretare il tempo, questo è quello che faccio. Sono partito dal folk romano, per poi arrivare ad un linguaggio che esula quello del classico cantautore con la chitarra in mano, verso la mia visione del futuro da dipingere con suoni contemporanei e testi importanti».

Questa ricerca esoterica che combatte la brutalità del disumano assume, oggi, un significato particolare?
«Quella che viviamo non è una guerra diversa da quelle che, inconsapevolmente, stiamo vivendo da diversi anni su più fronti, vedi Siria, Iraq, Libia ed Afghanistan. Oggi non è l’Occidente a bombardare, questa è la differenza».

Mannarino, biglietti per i lettori

Mi-Tomorrow mette a disposizione 5 coppie di biglietti per le date del 3 e del 4 maggio al Fabrique. Come aggiudicarsele? Basta scriverci in DM su Instagram al profilo @mi_tomorrow o chiamare il 340.24.31.528 fino ad esaurimento posti.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...