8.1 C
Milano
23. 04. 2024 12:58

“Ora tocca a voi”, svelata all’Arengario l’installazione site specific dai mille ritratti

La sede del Museo del Novecento e l’edificio gemello ospitano, da oggi, più di mille volti di anziani

Più letti

“Ora tocca a voi”, letteralmente. L’installazione artistica di “Inside Out”, progetto ideato dell’artista francese JR è stata svelata questa mattina, in piazza Duomo. L’Arengario, sede del Museo del Novecento, e l’edificio gemello, futura estensione del museo stesso ospitano, da oggi, più di mille volti di anziani, ospiti di quaranta RSA italiane, fotografati l’estate scorsa dagli studenti dell’Accademia di Brera.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mi-Tomorrow (@mi_tomorrow)

“Ora tocca a voi”, la presentazione

«Questa opera è particolare, perché tocca tre diverse dimensioni spaziali – ha detto Gianfranco Marianello, direttore Museo del Novecento – È un’opera fotografica e quindi bidimensionale ma si colloca su un’architettura e, perciò, guadagna lo spazio che, a sua volta, investe una piazza, quella del Duomo». Un’opera visivamente impattante che cristallizza un migliaio di visi in bianco e nero, sorridenti, stupiti, vanitosi e ironici, su una superficie di 700 metri quadrati.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

"Ora tocca a voi"
“Ora tocca a voi”

Inside Out, “Ora tocca a voi”

«È una presenza artistica che induce a pensare – ha affermato l’Assessore alla Cultura, Tommaso Sacchi che aveva già avuto modo di collaborare con JR durante il suo assessorato a Firenze, dove l’artista aveva tappezzato Palazzo Strozzi- i ritratti degli anziani raccontano una fascia sociale che ha particolarmente sofferto durante i mesi duri del Covid. Un importante fattore umano del nostro vivere contemporaneo». “Inside Out” arriverà il 3 febbraio anche nel Municipio 4 dove, dalle 10.00 alle 12.00 i muri esterni della RSA “Coniugi e Ferrari”, in via dei Cinquecento, saranno ricoperti da più di 100 mega ritratti degli ospiti della struttura.

“Ora tocca a voi”, i precedenti

L’opera di Milano è l’ennesima tappa del progetto globale di arte collaborativa, che torna a Milano dopo 5 anni (allora fu l’Ansaldo con gli scatti dei suoi creativi) e ha già toccato Roma, Napoli e Firenze, nonché varie città in Europa e nel mondo. In 10 anni, quasi mezzo milione di persone in 148 Paesi hanno partecipato a “Inside Out” che ha totalizzato oltre duemila azioni. L’iniziativa che trasforma semplici ritratti in opere d’arte che punta a fortificare i legami all’interno delle comunità, diventando strumento di collaborazione, dialogo e affermazione di sé. 

In breve

FantaMunicipio #27: quanto ci fa bene l’associazionismo cittadino

Pranzi, musica, poesia, arte, intrattenimento, questionari, flash mob e murales: tutto all'insegna dell'associazionismo cittadino e delle comunità che popolano...