20.4 C
Milano
24. 06. 2024 22:51

FantaMunicipio #18: chiusura di due uffici anagrafe e la risposta dei Municipi

Diciottesimo appuntamento con la nostra rubrica dedicata ai Municipi: vi parliamo di alcuni cambiamenti negli uffici pubblici della città

Più letti

La chiusura di due uffici anagrafe del Comune, quelli in via Boifava (Municipio 5) e in via Passerini (Municipio 9), ha scatenato le reazioni dei rappresentanti istituzionali più vicini al territorio: consiglieri municipali e giunta municipale. Nello specifico, i maggiori dubbi relativi alla sede di via Boifava riguardano la chiusura di uno spazio riaperto da pochissimi mesi dopo un’accurata ristrutturazione. Il Comune, da parte sua, ha addotto la seguente motivazione: lo stop alla richiesta di certificati anagrafici online stabilita dal governo Meloni ha causato l’aumento generale degli accessi e ha spinto il Comune a spostare il personale nelle sedi più frequentate.

Chiudono ben due uffici anagrafe in città (Municipio 5 e Municipio 9): ecco la motivazione del Comune

 

Municipio 1

Ora tocca a voi – Voto 8

uffici anagrafeDa oggi al 14 febbraio prende vita una monumentale installazione temporanea creata per i due edifici dell’Arengario: si tratta di Ora tocca a voi, installazione artistica di Inside Out, progetto dell’artista francese JR. Le facciate degli edifici saranno coperte con un mosaico di volti, anziani ospiti di quaranta rsa fotografati dagli studenti del corso di Fotografia dell’Accademia di Brera: l’obiettivo è dare voce agli anziani e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del loro ruolo e del confronto tra generazioni.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Municipio 2

Buco nero in via Cavezzali – Voto 5

uffici anagrafeL’ultimo incendio nel palazzo di via Cavezzali 11, buco nero in una traversa di via Padova da anni ostaggio di degrado e illegalità, ha riacceso i riflettori su questo angolo di città. Le prime denunce alle autorità risalgono al 2008. Due i grossi interventi nel corso degli anni: nel 2013 e nel 2018, che però non hanno sanato in modo permanente la situazione. Le indagini indicheranno se si è trattato di un atto doloso o meno. Speriamo in una radicale svolta a tutela di tutte le persone che vivono nelle adiacenze.

Municipio 3

Lavori in via Sacchini – Voto 8

uffici anagrafeNel corso dell’ultima commissione è stato presentato il progetto di pedonalizzazione di un tratto di via Sacchini, quello compreso tra via Porpora e via Costa. I lavori sono già cominciati: stop ai posti auto, spazio a una strada scolastica a disposizione dei ragazzi delle due scuole presenti. Si interverrà con la modalità dell’urbanistica tattica grazie a fondi europei, attraverso il progetto K1 – Kids First. La pedonalizzazione avrà carattere temporaneo, fino a fine 2024, in attesa di una valorizzazione permanente.

Municipio 4

Il futuro della Palazzina – Voto 8

uffici anagrafeL’assessore alla Cultura, Tommaso Sacchi, ha scelto di non dare seguito alla delibera della precedente giunta comunale non procedendo a un bando per la concessione della Palazzina Liberty a privati a fronte di un investimento nei lavori di adeguamento e ristrutturazione necessari. Sarà la stessa amministrazione, avendo previsto la spesa nel bilancio 2023, a farsi carico del suo recupero dopo un attento piano di verifiche e analisi iniziato dopo la chiusura di un anno fa. Non vediamo l’ora di riavere un centro culturale di alto livello a disposizione.

Municipio 5

Chiude l’anagrafe in Boifava – Voto 5,5

uffici anagrafeLa maggioranza di centro-sinistra del Municipio 5 dice no alla chiusura dell’anagrafe di via Boifava, motivata da parte dell’amministrazione centrale con la necessità di rafforzare i servizi di viale Tibaldi e con l’esiguità delle pratiche effettuate in Boifava. Le domande poste dal Municipio sono lecite: perché ristrutturare la sede (che ha riaperto a metà 2022) e poi chiuderla? Perché questa decisione sembra stridere con il modello di città a quindici minuti che viene sponsorizzato? La speranza è che si individuino risposte sul territorio che limitino l’impatto di questa scelta.

Municipio 6

Sgomberata Cascina Corba – Voto 7

uffici anagrafeSgombero all’interno di Cascina Corba, a Primaticcio. Lo spazio, dismesso e di proprietà del Comune, è diventato meta di occupazioni segnalate dai residenti. I sei uomini trovati all’interno sono stati accompagnati in Questura e indagati per occupazione abusiva e furto di energia elettrica. Molti residenti chiedono che il luogo diventi un centro ricreativo a disposizione del quartiere, in particolare per gli anziani. L’assessore municipale all’Urbanistica Delfini garantisce che il sito sarà messo a bando per una nuova gestione.

Municipio 7

Finalmente la ztl a San Siro – Voto 7,5

uffici anagrafeÈ attesa per la primavera l’introduzione della zona a traffico limitato nell’area di San Siro: sarà consentito l’accesso solo ai residenti (e a chi ha riservato un posto nei parcheggi a pagamento) in occasione di eventi come partite e concerti. La ztl comprenderà tutta l’area dello stadio, l’ippodromo, parte del Palalido Allianz Cloud e a sud fino a via Novara. Il progetto era rimasto finora in standby nonostante le pressanti richieste da parte dei residenti. Previste ventiquattro telecamere. Il Municipio approva ma chiede un potenziamento dei mezzi pubblici.

Municipio 8

Il volontariato nel verde – Voto 8,5

uffici anagrafeNasce AmbientAbili, il volontariato nel verde promosso dai centri diurni disabili. Si tratta di un progetto di educazione civica e inclusione sociale, nato dall’idea del centro diurno disabili Ferraris, che prevede la manutenzione di alcune aree verdi del Municipio una volta a settimana. Grazie alla collaborazione di Amsa i ragazzi dei centri saranno dotati di guanti e pinze. Benvenuti anche i cittadini che vorranno partecipare. Presto sarà disponibile sul sito del Municipio il calendario delle attività.

Municipio 9

Due mozioni per l’anagrafe – Voto 5,5

uffici anagrafeNell’ultimo Consiglio di Municipio sono state approvate due mozioni per impegnare l’assessora ai Servizi Civici Romani ad attivarsi affinché l’ufficio anagrafe di via Passerini non chiuda definitivamente. L’amministrazione centrale, però, sta già valutando una nuova destinazione della sede affinché resti un presidio per il quartiere e attacca il ministero dell’Interno: lo stop alla richiesta dei certificati anagrafici online ha comportato circa ottocento accessi al giorno in più, obbligando il Comune a spostare il personale nelle sedi più frequentate.

In breve

FantaMunicipio #35: con il Comune storia di gerarchie e di ascolti a metà

Piscina Scarioni e Chiaravalle: due ambiti per cui è interessare esaminare le mosse del Comune e il ruolo del...