33.2 C
Milano
02. 07. 2022 17:21

Al PAC arriva Ri-Scatti: immagini per raccontare il dramma dell’anoressia

Una mostra fotografica che è molto di più di una carrellata di immagini da osservare: al PAC arriva il difficile racconto dell'anoressia

Più letti

Una mostra fotografica che è molto di più di una carrellata di immagini da osservare, quella che si aprirà oggi al PAC Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano e che resterà visitabile ad ingresso gratuito sino al 24 ottobre, tutti i giorni dalle 10 alle 19.30.

“RI-SCATTI. FINO A FARMI SCOMPARIRE” – ideata dalla Onlus RISCATTI e promossa dal Comune di Milano con il supporto di Tod’s, si compone di 100 fotografie scattate da nove ragazze e un ragazzo affetti da Disturbi del Comportamento Alimentare, che dopo un corso di tre mesi con due fotografi professionisti, raccontano attraverso le immagini le loro storie di sofferenza, disagio, paura, nelle quali l’idea di controllare lo stimolo della fame e di vivere senza il cibo diventano obiettivi da perseguire per annullare la propria fisicità e limitare la propria presenza, in un disperato tentativo di voler scomparire.

«Volevo solo sparire, in silenzio. Diventavo più leggera per non fare rumore e non disturbare. In punta di piedi e con lo sguardo offuscato, avanzavo in bilico, sul filo della vita. Un’estranea per gli altri e aliena a me stessa, intendevo cancellare l’orma di me nel mondo, la mia immagine. Poi piano piano mi hanno insegnato a dubitare: apri l’inquadratura, allarga l’obiettivo. Non sei sola».

Vari pannelli con le frasi scritte dai 10 ragazzi – Alessandra, Alessia, Anna, Emanuela, Emanuele, Federica, Giulia, Silvia, Sofia, Teresa – che hanno fatto parte del progetto si alternano alle foto e sono emblematicamente esaustive, anche se fanno emergere solo una piccolissima parte, di quello che provano coloro i quali sono affetti da questa complessa patologia chiamata anoressia.

Pomeriggi consapevoli

La mostra, però, va oltre grazie ai “Pomeriggi consapevoli”, 5 appuntamenti con gli esperti del Centro per i Disturbi del Comportamento Alimentare dell’Ospedale Niguarda e i volontari dell’Associazione Erika, per raccontare i disturbi alimentari e rispondere alle domande dei visitatori della mostra.

  • 18 e 20 ottobre: volontari Associazione Erika (ore 17-19)
  •  19 ottobre: dietista Dr.ssa Valentina Toniolatti (ore 17-19)
  •  21 ottobre: genitori Associazione Erika (ore 17-19)
  • 22 ottobre: psicoterapeuta Dr.ssa Margherita Magni (ore 17-19)

I fondi raccolti attraverso la vendita delle fotografie andranno all’Associazione Erika, con sede presso l’Ospedale Niguarda di Milano, che dal 2000 opera a sostegno dei pazienti affetti da Disturbi del Comportamento Alimentare e delle loro famiglie.

Il debutto a Teatro

Il 16 ottobre alle ore 18 (ingresso gratuito su prenotazione) debutta al PAC lo spettacolo “NOI. Storie di delfini e di altri animali sociali”, un testo collettivo frutto di un laboratorio di 5 mesi realizzato da 11 giovanissime pazienti con lo staff di Ri-scatti, il personale medico dell’UOSD DCA ASL Roma 1 e l’associazione Fenice Lazio ODV, divenendo parte integrante del percorso terapeutico.

Info: www.pacmilano.itwww.ri-scatti.it

 

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...