11.2 C
Milano
25. 04. 2024 13:38

San Babila, inaugurato labirinto di siepi: sarà aperto al pubblico fino al 5 aprile

Frasi, atmosfere del film e numerose photo opportunity allestite nel labirinto che campeggia in Piazza San Babila

Più letti

Una favola gotica, una storia dark che richiama alla memoria la saga Twilight e che si muove tra le pieghe del fantasy, ma poi è estremamente realistica. È “Fabbricante di lacrime”, il film presentato il 3 aprile a Milano e tratto dall’omonimo romanzo di Erin Doom, che è stato uno dei più importanti casi letterari degli ultimi tempi, il libro più venduto in Italia nel 2022 con oltre mezzo milione di copie. 

Disponibile dal 4 aprile solo su Netflix, “Fabbricante di lacrime” è una produzione Colorado Film, prodotto da Iginio Straffi e Alessandro Usai e scritto da Eleonora Fiorini e Alessandro Genovesi, che ne è anche il regista. «La genesi vera e propria è partita da mia figlia, che ha letto il libro – racconta Genovesi – Io l’ho vista con questo tomo gigantesco e le ho chiesto che cosa fosse e lei mi ha detto: non hai idea di cosa sta succedendo, devi farci un film! Colorado Film, con la quale collaboro da un po’ di tempo, mi chiamò per un altro progetto – prosegue il regista – ma io ho detto se volete faccio questo, è un genere un po’ diverso da tutto quello che ho fatto finora. Ci hanno creduto ed è partito tutto il progetto».

San Babila

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Il lancio in San Babila

Il 3 aprile alle 16.30 è stato inaugurato in piazza San Babila un grande labirinto di siepi di bosso di 12 x 15 metri alla presenza dell’autrice Erin Doom e dei protagonisti Simone Baldasseroni, Caterina Ferioli, Nicky Passarella e Alessandro Bedetti, che hanno incontrato i fan per l’occasione. Frasi e atmosfere del film arricchiranno il labirinto, che sarà aperto al pubblico il 4 e il 5 aprile dalle 10 alle ore 20. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mi-Tomorrow (@mi_tomorrow)

La trama

Tra le mura del Grave, l’orfanotrofio in cui Nica è cresciuta, si racconta da sempre una leggenda: quella del Fabbricante di Lacrime, un misterioso artigiano, colpevole di aver forgiato tutte le paure e le angosce che abitano il cuore degli uomini. Ma a diciassette anni per Nica è giunto il momento di lasciarsi alle spalle le favole. Il suo sogno più grande, sta per avverarsi: i coniugi Milligan hanno avviato le pratiche per l’adozione e sono pronti a donarle la famiglia che ha sempre desiderato. Nella nuova casa, però, Nica non è da sola. Insieme a lei viene portato via dal Grave anche Rigel, un orfano inquieto e misterioso, l’ultima persona al mondo che Nica desidererebbe come fratello adottivo. Rigel è intelligente, suona il pianoforte come un demone incantatore ed è dotato di una bellezza in grado di ammaliare. Anche se Nica e Rigel sono uniti da un passato comune, la convivenza tra loro sembra impossibile… ma gentilezza e rabbia sono solo due diversi modi di combattere il dolore e saranno destinati a diventare l’una per l’altro proprio quel Fabbricante di Lacrime della leggenda. Al Fabbricante non puoi mentire e loro dovranno trovare il coraggio di accettare quella forza che li attrae che si chiama amore.

In breve

FantaMunicipio #27: quanto ci fa bene l’associazionismo cittadino

Pranzi, musica, poesia, arte, intrattenimento, questionari, flash mob e murales: tutto all'insegna dell'associazionismo cittadino e delle comunità che popolano...