woody allen
woody allen

È un inizio di estate milanese per Woody Allen. Il regista premio Oscar, infatti, sarà impegnato nella veste di musicista nell’atteso concerto di domani sera al teatro degli Arcimboldi, e poi seguirà le ultime fasi della regia di Gianni Schicchi alla Scala, ripresa dell’allestimento dell’opera di Puccini che Allen ha firmato per la Los Angeles Opera (e poi andato in scena al festival dei Due Mondi di Spoleto) nel 2009.

Sono trentasei anni che il progetto, denominato “Woody Allen and the Eddy Davis New Orleans Jazz Band”, stupisce il pubblico di tutto il mondo con un mix di sonorità tipiche di New Orleans. Il primo tour risale al 1996, quando suonarono in Europa per diciannove concerti concentrati nel giro di ventuno giorni.

C’è anche un documentario, dal titolo Wild Man Sings The Blues, girato da Katherine Bigelow, vincitrice di un Oscar, che ripercorre Woody Allen in giro per il mondo con la sua band. Lo show sarà come sempre totalmente improvvisato, non ci sarà alcuna scaletta programmata ma la selezione dei pezzi sarà tutta incentrata su brani di inizio secolo che prendono ispirazione da Sidney Bechet, George Lewis, Johnny Dodds, Jimmie Noone e Louis Armstrong.
Domani alle 21.00
Teatro degli Arcimboldi
Viale dell’Innovazione 20, Milano
Biglietti: da 132,25 euro su ticketone.it


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/