27.9 C
Milano
25. 06. 2022 15:44

Quattro vicepresidenti: prove di dialogo a Palazzo Marino. Riccardo Truppo (Fdi): «Creiamo una nuova classe dirigente»

A colloquio con i nuovi componenti dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale: a tu per tu con Riccardo Truppo

Più letti

Avvocato, neoconsigliere di Fratelli D’Italia, Riccardo Truppo spiega a Mi-Tomorrow come vuole caratterizzare il suo impegno a Palazzo Marino.

Riccardo Truppo (Fdi): «Prioritario ascoltare i cittadini»

Il risultato elettorale a favore così netto del centrosinistra pone in salita questa sua prima esperienza…
«Sono stati eletti molti che arrivano dai Municipi, come me, che conoscono la macchina amministrativa, sono giovani che lasciano ben sperare sulla capacità di svolgere un’opposizione attenta».

Sta dicendo che potrebbe formarsi una classe dirigente del centrodestra?
«Perché no, il consiglio è il luogo giusto».

Ci sono temi su cui potresti trovarvi in sintonia con la maggioranza?
«E’ possibile su quelli strutturali, a patto che non vengano affrontati con approcci ideologici».

Per esempio?
«Un certo ambientalismo che dice solo no alle auto non ci piace».

C’è un impegno che considera prioritario?
«L’ascolto dei cittadini, in città ci sono molti comitati, spero che ci siano audizioni per sentire le loro posizioni».

Come pensa di svolgere l’impegno di vicepresidente del consiglio?
«Il consiglio deve lavorare al meglio, è importante che i consiglieri possano avere risposte immediate per potere svolgere nel modo più efficace il proprio compito».

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...