Blue my mind
Blue my mind

Il debutto cinematografico della regista Lisa Brühlmann porta nelle sale italiane, a partire da giovedì, Blue my mind – Il segreto dei miei anni: con la giovane protagonista Luna Wedler si scavano a fondo tutte le inquietudini di un’adolescente di quindici anni.

Mia si è appena trasferita nei dintorni di Zurigo insieme alla sua famiglia. Nel nuovo capitolo della sua vita convive una insofferenza latente verso i suoi genitori, in particolare verso colei che si professa come madre, tanto da chiedersi spesso se sia stata adottata o meno. La sua ribellione sfocia così in una adolescenza dalla natura selvaggia intervallata da trasgressive esperienze al limite, droga e frequentazioni sbagliate.

Quello che Mia non può fermare è la trasformazione che il suo corpo sta subendo, inevitabilmente in preda ai cambiamenti di una quindicenne in pieno sviluppo e crescita, imprigionata nelle sue paure di una serie di stravolgimenti fisici non del tutto normali.

In un mondo in cui nulla è più lasciato al caso, legato a schemi e preconcetti di fisse regole etiche e morali, quello che racconta la giovane protagonista è qualcosa di più del solito diario quotidiano di un’adolescenza difficile: la ricerca della propria identità avviene attraverso un processo tanto intimo quanto surreale, in cui l’elemento fantasy acquisisce un ruolo fondamentale.

La trasformazione fisica ed emotiva è senza dubbio un interessante oggetto di studio psicologico e psicosomatico da parte degli esperti, ma raccontarlo con gli occhi ed i disagi in prima persona della protagonista è materia molto più profonda dell’immaginato.

Con Blue my mind – Il segreto dei miei anni debutta Lisa Brühlmann, regista svizzera alla sua prima esperienza dietro la cinepresa, viene messo in mostra anche il talento straordinario della giovane attrice Luna Wedler, promessa del cinema selezionata dalla European Film Promotion. Il fattore emotivamente scatenante della pellicola risiede nell’abile narrazione della regista sul tema della liberazione, ponendo al centro di tutto l’immagine mitologica di una sirena, espressione più rosea e vivace della sensualità femminile, nell’atto della sua massima manifestazione.

Distribuito da Wanted Cinema, Blue my mind – Il segreto dei miei anni è stato presentato alla 12esimama Festa del Cinema di Roma, dove ha ricevuto il premio Camera D’oro Alice/Taodue.

Paese di origine: Svizzera
Durata: 97 minuti
Regista: Lisa Brühlmann
Genere: drammatico


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/