12.7 C
Milano
20. 04. 2021 00:21

Cultura per tutti: da Leonardo a Roy Lichtenstein, le mostre da non perdere

Più letti

Sarà un ricco programma espositivo quello che Milano proporrà nel corso del 2019, a partire dalle celebrazioni per il Cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, star assoluta per l’anno appena iniziato.

Il luogo deputato per eccellenza sarà il Castello Sforzesco, che riaprirà la Sala delle Asse. Palazzo Reale, invece, dedicherà tre mostre dedicate alle arti e alle scienze, e a come gli studi del Genio abbiano influenzato il modo di rappresentare la realtà.

IL GENIO • Da maggio al Castello sarà esposta una selezione di disegni originali di Leonardo da Vinci e di altri artisti del Rinascimento, provenienti da importanti istituzioni italiane e straniere. Ci sarà anche un percorso multimediale alla scoperta dei luoghi di Leonardo a Milano tra il 1482 al 1512: spazi urbani, giardini interni e palazzi. E tornerà fruibile dal pubblico la Sala delle Asse, dove si potrà ammirare il Monocromo e scoprire le tracce preparatorie.

QUI PALAZZO REALE • A Palazzo Reale, invece, dal 21 febbraio al 2 giugno, sarà aperta la mostra dedicata all’arte di Antonello da Messina, mentre dal 28 febbraio al 24 marzo troveranno spazio le Nature Morte di Geo Poletti. E ancora: dal 5 marzo al 7 luglio, sempre per celebrare Leonardo, una mostra rappresenterà le trasformazioni della natura in Lombarda grazie alla mente del Genio.

Da segnalare, durante la Design Week, un percorso espositivo dedicato a Kartell e, dal 25 settembre, la grande antologica su Giorgio De Chirico. Infine, a dicembre, un omaggio a Federico Fellini, per il centenario della nascita, tra disegni, costumi, proiezioni e installazioni.

QUI MUDEC • Al Museo delle Culture di via Tortona il clou sarà da maggio a settembre con la mostra dedicata a Roy Lichtenstein: settanta opere, che vanno dai soggetti pop degli anni ‘60 fino agli anni ’90 provenienti da collezioni museali private americane e europee. Da non perdere Sogni d’Oriente, da ottobre, con i dipinti di grandi maestri impressionisti accanto a capolavori dell’arte giapponese.

QUI ARENGARIO • Il Museo del Novecento, dal 14 giugno al 15 settembre, dedicherà un omaggio a Lucio Fontana e il suo rapporto con Leonardo: focus sul celebre Cavallo, oggetto di studio e confronto trai due grandi artisti. Per gli amanti del genere, ci sarà anche un’ampia monografica su Filippo De Pisis.

QUI PAC • Al Padiglione d’Arte Contemporanea, dal 28 giugno al 9 settembre, sarà la volta di Australia, le vie dei canti: una vetrina inedita sul mondo artistico aborigeno con video, installazioni e dipinti

QUI GAM • Alla Galleria d’Arte Moderna, da ottobre, occhio ad Antonio Canova e le sue Teste Ideali, una tipologia di busti che riscosse grande successo di pubblico e che verranno riproposte come concetto di variazione del bello ideale.

QUI PALAZZO MORANDO • Nella sede espositiva del Quadrilatero della Moda, dall’8 marzo, saranno ospitate le grandi campagne pubblicitarie realizzate dal fotografo Bob Krieger, mentre dal 6 aprile al 30 giugno, sarà esposta la storia del merletto a partire dagli anni ’30 per arrivare a manufatti realizzati come opere d’arte. Infine, da novembre, focus su Milano e gli anni Sessanta per esplorare un decennio di grande fermento economico, culturale e artistico fino al 12 dicembre 1969 quando la strage di piazza Fontana cambiò inevitabilmente tutto.

QUI SORMANI • Alla Biblioteca di corso di Porta Vittoria, da settembre a novembre, sarà ricordato Giacomo Lepoardi con una mostra per commemorare il bicentenario della composizione de L’Infinito per mezzo della ricca documentazione bibliografica presente proprio nelle raccolte della Sormani.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/

In breve

Milano, torna Cattelan: da luglio una mostra all’Hangar Bicocca

Maurizio Cattelan torna in mostra in Italia con una grande retrospettiva progettata per gli spazi del Pirelli Hangar Bicocca...