23.9 C
Milano
29. 06. 2022 12:07

Fedez indagato per una canzone: la denuncia arriva dal criminale Pietro Maso

Il celebre rapper milanese citato in tribunale dall'assassino Pietro Maso: una sua canzone avrebbe leso "l'onorabilità" del criminale

Più letti

Fedez viene ancora una volta citato in tribunale. A sporgere denuncia è stato Pietro Maso, il criminale noto alle cronache per aver trucidato nel 1991 entrambi i genitori. Al centro della controversia legale c’è proprio il brano del rapper milaneseNo game-freestyle” pubblicato lo scorso giugno, il quale cita proprio la vicenda giudiziaria legata allo stesso Maso.

Per Pietro Maso il brano di Fedez è diffamatorio

«Flow delicato, pietre di raso, saluti a famiglia da Pietro Maso, la vita ti spranga sempre a testa alta come quando esce sangue dal naso (…)», è questo il passaggio incriminato.

«E’ richiamata in maniera esplicita la drammatica vicenda personale e processuale che mi ha visto coinvolto – si legge nella denuncia scritta da Maso – e che, a distanza di anni e di un faticoso e doloroso percorso personale sono riuscito a superare».

Pietro Maso
Pietro Maso

Per l’ex condannato le parole della canzone di Fedez lederebbero la sua immagine e non possono essere considerato semplicemente “libertà di pensiero”. «Le espressioni utilizzate – si legge ancora nella missiva di Maso – appaiono oggettivamente diffamatorie e non possono essere certamente ricondotte all’uso di immagini forti appartenenti al genere musicale o alla cifra artistica degli autori. La libertà di espressione non può determinarsi in modo da ledere l’onorabilità altrui, atteso, vi è più, che la vicenda che ha interessato il sottoscritto, ad oggi, non assume alcun interesse in termini di attualità e rilevanza storica».

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...