gianfranco jannuzzo
gianfranco jannuzzo

Per Gianfranco Jannuzzo il Teatro Manzoni è diventato una seconda casa, tanto che quest’anno tocca proprio a lui l’onore di inaugurare la stagione di prosa dello storico palco milanese. In scena Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello diretto da Francesco Bellomo che ne ha curato anche l’adattamento insieme a Moreno Burattini.

 

Jannuzzo interpreterà il ruolo del marito tradito Ciampa: «Ci voleva la mia faccia di tolla – scherza l’attore siciliano ai microfoni di Mi-Tomorrow – per ricoprire una parte così complessa e con la quale si sono confrontati in passato grandissimi attori. Io ho la fortuna di dimostrare qualche anno in meno in scena, così il mio Ciampa sembrerà un po’ più giovane rispetto al solito».

Il recupero del copione originale evidenzia la spontaneità della vis comica pirandelliana, inoltre il reinserimento di alcune scene tagliate permette di identificare meglio la tematica del testo e i caratteri dei personaggi. «Il berretto a sonagli è l’opera più completa di Pirandello per sua stessa ammissione – prosegue Jannuzzo –, quindi una bella responsabilità che mi sono preso insieme al produttore e regista Francesco Bellomo.

Ho la fortuna di avere accanto a me un cast di attori straordinari con i quali racconterò una bellissima storia d’amore. Un uomo così innamorato da accettare di condividere la propria donna con un altro. Arriviamo al Manzoni ben rodati dopo tante repliche, spero di soddisfare il pubblico milanese perché tengo molto a questo spettacolo». Sul palco anche Emanuela Muni, Alessio Di Clemente, Rosario Petix, Alessandra Ferrara, Carmen Di Marzo e Anna Malvica.

Da giovedì al 27 ottobre
Teatro Manzoni
Via Manzoni 42, Milano
Biglietti: da 23 euro su teatromanzoni.it



www.mitomorrow.it