2.3 C
Milano
21. 01. 2021 00:01

Pucci e la “challenge” per i teatri: «Mi faccio crescere la barba finché non riapriranno, anche perché i capelli…»

Il comico lancia l'ironica iniziativa in favore dei teatri: il video

Più letti

Bollettino regionale, leggero aumento di ricoveri nei reparti ospedalieri: Milano, +187 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 1.876, di cui 73 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

«Basta, siamo stremati», una nuova protesta dei ristoratori: cesti di prodotti scaduti per il Prefetto

I ristoratori sono nuovamente sul piede di guerra. Domani andrà in scena una nuova manifestazione che si svolgerà al...

Terza ondata? Galli: «Al momento non ci sono segnali»

Quando arriverà la terza ondata? Molto probabilmento non ora. Ne è convinto il professor Massimo Galli, direttore del reparto...

Farsi crescere la barba, in segno di protesta contro chi ferma la cultura e non sembra aver trovato ancora una strada per ritornare alla normalità. A farsi promotore dell’iniziativa è Andrea Pucci, comico, cabarettista, attore e conduttore televisivo.

L’iniziativa. Il 55enne milanese, dalla sua pagina Instagram, ha condiviso un video nel quale ha annunciato la personale iniziativa: «Guardate che barba lunga che ho – dice – lancio un challenge rivolto solo a me, mi auto challenge; farò crescere la barba fino a quando non riapriranno i teatri. Volevo far crescere i capelli, ma loro non crescono».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Baccanandrea (@puccirealofficial)


Poi lancia la sfida ai suoi 432mila followers: «Chi vuole farlo con me, mi mandi un video e io lo pubblicherò». Il video, ad oggi, ha già maturato oltre 85mila visualizzazioni. In un video successivo, poi, Pucci rincara la dose cercando di sdrammatizzare un po’: «La barba cresce e i teatri non riaprono. Ma c’è un’altra categoria di cui non si è mai parlato che sta soffrendo, i rapinatori di banca. Le banche devono tenere aperto perché anche loro possano tornare a lavorare; non ce la faccio più, noia, depressione, tutto… e la barba cresce».

In breve

«Venite, ho sparato ad una persona in metro», lo scherzo finito male di un ragazzino milanese

Gli uomini del 118 hanno ricevuto una richiesta d'aiuto lo scorso lunedì: dall'altra parte del telefono qualcuno che affermava...

Potrebbe interessarti