Riopy
Riopy

Jean-Philippe Rio-Py – pianista di origini francesi conosciuto come Riopy – torna con il secondo album intitolato Tree of Light, nuova prova musicale tra suono e meditazione, con dieci brani originali, tra pop e classica, dedicati alla riflessione e alla consapevolezza del mondo che ci circonda.

 

Come si riesce a combinare musica e meditazione?
«È possibile farlo concentrandosi semplicemente sulla musica che si ascolta. Poi di conseguenza con la meditazione si può arrivare ad un livello più profondo. Tutto sta nel potere del suono».

La musica può essere davvero terapia?
«Assolutamente. Credo fermamente che possa diventare la scienza del futuro. È in corso una ricerca sempre più approfondita sul suono e sulle sue funzionalità. Cosa può avere più influenza nella vita di un uomo se non la musica: da un bel film con una soundtrack commovente, fino ad un vicino che suona la batteria di notte. Tutto influenza il nostro corpo e la nostra mente».

Cosa pensi di Milano?
«La adoro. Mi ha permesso di conoscere persone meravigliose e davvero appassionate di musica: questo è per me molto toccante».


www.mitomorrow.it