7.6 C
Milano
27. 02. 2024 14:22

“Seance – Piccoli omicidi tra amiche”, un horror poco efficace

La scrittura penalizza il nuovo film di Simon Barrett

Più letti

Un horror di grandi atmosfere ma penalizzato da una scrittura non efficace: così possiamo riassumere Seance – Piccoli omicidi tra amiche, debutto alla regia di Simon Barrett, già produttore e sceneggiatore di You’re Next, The Guest e Blair Witch. Camille (Suki Waterhouse) viene trasferita in un prestigioso college femminile, dove è stato commesso un misterioso e raccapricciante omicidio. La ragazza morta apparteneva a un gruppo di amiche che qualche sera prima avevano svolto insieme un rituale spiritico notturno, e ora sono convinte che il decesso sia stato causato da uno spirito risvegliato dal macabro rito…

seance“Seance – Piccoli omicidi tra amiche”,

L’opera prima di Barrett diventa più misteriosa, cruenta e pungente con il passare dei minuti, ma deve fare i conti con una sceneggiatura non eccelsa. Il brivido c’è, ma sarebbe bastato qualche accorgimento in più in fase di scrittura per fare un salto di qualità. Ci sono diversi elementi classici dell’horror e alcuni guizzi divertenti che vanno a cozzare con l’atmosfera cupa ma sempre elegante. Seance – Piccoli omicidi tra amiche è in sala a Milano grazie ad Adler Entertainment al The Space Odeon, all’Uci Bicocca e all’Uci Certosa.

Già in sala

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Paese: Usa

Durata: 92 minuti

Regia: Simon Barrett

Genere: horror

Voto: 6,5

In breve

FantaMunicipio #21: tutto il fieno che va in cascina in città

Settimana ricca di incontri, di novità e di fieno in cascina in città. Sono in via di definizione gli...
A2A
A2A