Van Gogh è amato per le sue opere ma da molti sconosciuto caratterialmente. Con Vincent Van Gogh – L’odore assordante del bianco, sarà invece possibile indagare nell’animo umano dell’artista. Nei panni del pittore olandese, sul palco del Manzoni, troveremo da domani Alessandro Preziosi, impegnato nella rappresentazione del primo testo scritto da Stefano Massini, con il quale lo sceneggiatore vinse nel 2005 il Premio Pier Vittorio Tondelli. Lo spettacolo è ambientato nel 1889: Vincent Van Gogh è rinchiuso in una stanza del manicomio di Saint Paul.

Non si dà pace per la sua condizione, soprattutto per il luogo vuoto e bianco in cui si trova. Solo la mente riesce a farlo evadere da quelle quattro mura. Un briciolo di speranza si accende nei suoi occhi all’arrivo del fratello Theo, giunto lì dopo un lungo viaggio. Lo show, dal grande impatto espressivo, risulta complesso e coinvolgente e riesce a portare a interessanti spunti di riflessione sul rapporto tra arti, artista e società. In scena, oltre a Preziosi, impegnato anche nella supervisione artistica dello spettacolo, troviamo Francesco Biscione, Massimo Nicolini, Roberto Manzi, Alessio Genchi e Vincenzo Zampa, diretti dal brillante Alessandro Maggi.

Da giovedì a domenica 2 dicembre alle 20.45
Teatro Manzoni
Via Manzoni 42, Milano
Biglietti da 15,50 euro su teatromanzoni.it