Un’emozione per ogni padrone: correre col proprio cane. Sarà divertimento assicurato per i partecipanti alla prima edizione della Bob Martin Dog Run, la prima corsa a sei zampe non competitiva in programma sabato, dalle 9.30, all’Idroscalo (Area Cani). I runners potranno cimentarsi su due differenti percorsi: uno da 2,5 chilometri indicato per i più “pigri”, l’altro da 5 chilometri per quelli più “allenati”. E c’è uno scopo benefico, visto che i proventi di quest’iniziativa saranno interamente devoluti al canile della sezione milanese della Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

GLI ORGANIZZATORI • «La Bob Martin Dog Run è la nostra prima iniziativa – spiegano gli organizzatori -. Abbiamo scelto una corsa non competitiva perché è sinonimo di salute e divertimento, che per noi è la sintesi del rapporto con il proprio animale. Vogliamo far provare a tutti quanto possa essere semplice e divertente correre assieme al proprio amico a quattro zampe; al tempo stesso con questa iniziativa vogliamo aiutare i cani più sfortunati che cercano ancora una famiglia che li ami, sostenendo chi si impegna a soccorrerli ogni giorno». La corsa nasce dall’iniziativa di un’azienda familiare (Bob Martin), fondata nel 1892 la cui missione è aiutare le famiglie a prendersi cura dei propri animali domestici.

Oggi Bob Martin sviluppa e distribuisce accessori e antiparassitari per cani e gatti, lettiere, alimenti per roditori, uccellini e acquatici. L’evento milanese sarà realizzato con il supporto di Gruppo CAP (gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano), nell’ambito del complesso piano di rilancio del parco dell’Idroscalo, in ottica “Pet friendly”, con un’ampia area cani che si affaccia proprio sul bacino idrico. Non solo. La Bob Martin Dog Run intende sensibilizzare sui corretti stili di vita, visto che la sedentarietà e la cattiva alimentazione sono i principali responsabili della tendenza all’obesità sia per gli esseri umani che per i loro amici a quattro zampe.

Secondo i veterinari, si tratta di un problema che coinvolge un numero sempre maggiore di animali domestici. Basti pensare, ad esempio, che negli Stati Uniti un terzo dei cani e dei gatti risultano pesantemente sovrappeso. Da qui l’idea di un’attività alla portata di tutti, capace di offrire benefici sia ai cani che ai loro proprietari.

LE REGOLE • Alla corsa potrà partecipare chiunque. L’unica condizione – ovvia – sarà quella di portare il proprio cane, che verrà dotato di pettorina e correrà al guinzaglio col padrone. Per info bobmartindogrun.lpages.co/milano.

Anche i denti hanno bisogno di cure

A ottobre la campagna per l’igiene orale di cani e gatti

Quanto può essere doloroso un mal di denti? E quanto fastidio causa una gengivite? Sono solo alcuni dei disturbi della bocca che impattano significativamente sulla nostra vita quotidiana, creando malessere e disagio. Perchè lo stesso non dovrebbe valere per i nostri amici a quattro zampe? La salute orale di cani e gatti è ancora spesso sottovalutata dai padroni: oggi quattro cani su cinque di età superiore ai 3 anni che soffrono di problemi al cavo orale, ma il 90 per cento dei proprietari non ne è a conoscenza. Di conseguenza, segnali come alito cattivo, gengive arrossate o cambiamenti del comportamento vengono trascurati e attribuiti, erroneamente, ad altre cause. Eppure si può correre ai ripari.

Mars Italia collabora attivamente con la Società Italiana di Odontostomatologia e Chirurgia Orale Veterinaria (SIODOCOV), per sensibilizzare veterinari e padroni di cani e gatti sull’importanza della salute del cavo orale dei propri amici a quattro zampe. Nel mese di ottobre i proprietari di cani e gatti potranno recarsi nei punti vendita Isola dei Tesori e in altri negozi specializzati per animali, per ricevere materiali informativi e prodotti specifici per l’igiene orale dei propri animali. Saranno presenti esperti veterinari per offrire la loro consulenza gratuita, fornire consigli utili e pratici per la cura dell’igiene orale dei pet. «Il veterinario – afferma il presidente SIODOCOV Lorenzo Tagliabue – ha un ruolo centrale nel sensibilizzare il pubblico su una tematica ancora oggi troppo trascurata».