7 C
Milano
28. 01. 2022 22:43

Cagnolino salvato dalla polizia: il padrone lo teneva in tasca e non respirava

In via Urbino gli agenti hanno fermato un uomo che ora sarà denunciato per maltrattamento di animali

Più letti

Un uomo è stato denunciato per maltrattamento di animali e un cagnolino di un mese è stato salvato dai poliziotti della Questura di Milano.

E tra un mese sarà adottato dall’agente che lo ha sottratto all’uomo, portandolo in salvo in Questura.

Il cagnolino non riusciva a respirare

Il “salvataggio” è avvenuto a Milano in via Urbino. I poliziotti in servizio hanno notato un uomo che aveva un rigonfiamento nel giubbotto.

Hanno tentato di avvicinarlo e l’uomo ha accelerato il passo. Gli agenti si sono insospettiti e così hanno deciso di fermarlo.

Sotto la giacca dell’uomo c’era un cucciolo di un mese di vita. Era nella tasca, a testa in giù, con la coda che usciva dal giubbotto. E faticava a respirare.

Ora il cucciolo di cane è stato portato in Questura ed è stato visitato dal veterinario di un canile. La poliziotta che lo ha salvato ha deciso di adottarlo quando compirà due mesi, come prescritto dalla legge.

L’uomo che è stato fermato, un tunisino di 31 anni, è stato denunciato per maltrattamento di animali. Agli agenti ha spiegato che voleva regalare l’animale al figlio.

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...