21.5 C
Milano
25. 06. 2024 14:12

Riaprono altre 18 aree verdi a Milano chiuse dopo il nubifragio: quali sono

Oggi siamo ad un totale di 47 parchi ripristinati in tutta la città

Più letti

È ufficiale: da oggi, mercoledì 23 agosto 2023, Palazzo Marino riapre 18 aree verdi a Milano che erano state chiuse su ordinanza sindacale dopo il violento nubifragio che aveva scosso l’intera città il 25 luglio scorso. Si tratta di importanti spazi verdi e di parchi giochi che da questa mattina ritornano (finalmente) di nuovo accessibili alla comunità. Scopriamo quali sono.

Riaperte 18 aree verdi a Milano da oggi

Altre aree verdi a Milano e altre aree attrezzate tornano fruibili ai cittadini proprio oggi. Queste erano state chiuse dal sindaco Beppe Sala la mattina seguente alla tempesta che il 25 luglio 2023 aveva devastato il capoluogo lombardo e aveva provocato, tra le altre cose, la caduta di centinaia e centinaia di alberi.

Palazzo Marino in questo mese ha proceduto con indagini e manutenzioni per rendere nuovamente accessibili tali spazi. Con le precedenti riaperture di parchi e giardini delle scorse settimane, oggi siamo ad un totale di 47 aree riattivate.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Ciò è stato possibile grazie al lavoro di tecnici e di agronomi che hanno portato a termine le operazioni di ripristino. Gli esperti hanno proceduto con l’abbattimento delle piante pericolose tranciate dal maltempo, con la potatura e con la bonifica di queste aree.

Aree verdi a Milano riaprono dopo nubifragio

Aree verdi a Milano nuovamente accessibili: l’elenco

Ma quali sono allora le aree verdi a Milano di cui i cittadini potranno nuovamente usufruire a partire da oggi? In primo luogo riaprono le porte dei giardini civici recintati di via Terraggio e di via Privata Grado, del campo giochi tra viale Omero e via Osimo. A renderlo noto è il Comune.

A questi si aggiungono otto giardini siti nel Municipio 5: il parco di via dell’Assunta, il parco Autieri d’Italia di via Marco d’Agrate, l’area verde tra viale Ortles e via Arcivescovo Calabiana (giardino pubblico Franca Helg), il parchetto (con campo da basket) di via Verro, il parco comunale di via Ripamonti-Monti Sabini, il parco di corso San Gottardo, le aree verdi di via San Bernardo e di via Giulio Carcano.

E ancora il parco giochi di via Martinetti, i giardini pubblici di via Fleming, i giardinetti (con campo da basket) tra le vie Messina e Giovanni Calvino; l’area verde tra via Suzzani e Lanfranco della Pila, il giardino dell’Esplanade (nel quartiere Bicocca, tra viale Sarca e via Luigi Emanueli), il giardino di via Palanzone, lo spazio verde attrezzato con campo giochi e area cani tra via Sesto San Giovanni e via Padre Gerardo Beccaro.

In breve

FantaMunicipio #36: l’eterno movimento dei progetti che riscrivono la città

Questa settimana facciamo il punto su tanti progetti che, in piccolo o in grande, si propongono di dare un...