Beyond the body
Beyond the body

«Vorrei solo far vedere cosa c’è qui dentro». Quel “dentro” è metaforico, perché a essere esposte in Beyond the body, letteralmente “Oltre il corpo”, mostra fotografica che si chiuderà giovedì a Forma Meravigli (via Meravigli 5), sono le foto dei corpi di quattro obesi trasformati in tela da altrettanti artisti italiani. L’illustratrice Elisa Macellari, lo street artist Millo, la tatuatrice Amanda Toy e il calligrafo Nicolò Visioli hanno disegnato sulla pelle di Antonio, Emanuele, Roberta e Nora, alcuni dei protagonisti di La Clinica per Rinascere – Obesity Center Caserta (da lunedì in prima serata su Real Time), la loro storia tracciandone i motivi che li hanno spinti verso l’obesità, malattia che colpisce in Italia 6 milioni di persone modificando anche la loro vita di relazione.

A realizzare gli scatti sono stati Winkler+Noah, al secolo Romina Raffaelli e Stefano Marini, fotografi e registi italiani entrati l’anno scorso nella top ten Archive della fotografia mondiale. Il loro obiettivo puntato sui corpi disegnati riporta a galla la perdita al gioco di Antonio, la separazione dalla moglie e dai figli di Emanuele, il bullismo subito da Roberta e il trauma della morte del padre di Nora. L’esposizione resta aperta fino a domani, dalle 11.00 alle 20.00.

www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/