0.5 C
Milano
07. 02. 2023 05:12

Il biglietto Atm aumenta dal 9 gennaio: ecco i nuovi prezzi in arrivo per giornalieri e carnet

I rincari a lungo procrastinati stavolta sono davvero in arrivo: le nuove tariffe

Più letti

Il biglietto Atm aumenta di prezzo e dopo le feste il ticket singolo passerà da 2 euro a 2,20. Un provvedimento di cui si era iniziato a discutere in estate, tra polemiche, rinvii e rimpalli di responsabilità e che adesso diventa realtà a partire dal 9 gennaio. Così, come prescritto dalla norma regionale, dopo i rincari del biglietto Trenord arriva anche quello per il biglietto Atm che scatterà da gennaio, probabilmente alla fine delle festività.

Biglietto Atm aumenta: i nuovi costi

L’entità degli aumenti si può ricavare dalla tabella che l’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale ha allegato alla delibera del Cda del 26 agosto scorso. Il biglietto Atm singolo per bus, tram e metro passerà da 2 euro a 2,20; il ticket giornaliero dovrebbe salire da 7 euro a 7,60; quello valido tre giorni da 12 a 13 euro; il carnet per dieci viaggi passerà da 18 euro a 19,50. Non subiranno alcuna variazione i prezzi degli abbonamenti urbani mensile e annuale: tra gli altri, ad esempio, rimarrà a 39 euro quello ordinario mensile e a 330 euro quello ordinario annuale.

dipendente ATM

Biglietto Atm aumenta, Sala conferma

«Sì – ha confermato il sindaco Giuseppe Sala a margine dell’inaugurazione di Portrait Milano -, precisando che gli abbonamenti non verranno toccati. Toccherà più i biglietti occasionali. A questo punto dovendo farlo lo facciamo. È una situazione che tocca un po’ tutte le grandi città – ha ricordato – . Venerdì incontrerò i sindaci di Roma e Napoli a Roma ma ho sentito il sindaco di Torino e anche lui ha difficoltà. Capisco le difficoltà però se si vuole incentivare lo sviluppo del tpl bisogna fare bene i conti sulle risorse a disposizione». L’aumento, ha confermato Sala, sarà di 20 centesimi e scatterà pochi giorni dopo il primo gennaio.

Biglietto Atm aumenta, Censi: «Manovra non rimandabile»

«L’adozione di questo provvedimento – spiega Arianna Censi, assessora alla Mobilità – ha comportato per il Comune un notevole sforzo per il reperimento di risorse straordinarie. Purtroppo la manovra tariffaria non è più rimandabile, soprattutto per il costante impegno economico profuso per la realizzazione di nuove linee metropolitane, a fronte del quale non interviene un adeguato incremento di risorse da parte dei trasferimenti regionali».

biglietti atm

Biglietto Atm aumenta, le difficoltà del Comune

Rincari a lungo procrastinati ma che dunque entreranno in vigore e in qualche modo aiuteranno il bilancio di Palazzo Marino, in difficoltà e con un “buco” da 100 milioni dovuto soprattutto al caro energia. L’aumento dei biglietti Atm dovrebbe portare in dote un incasso di circa 20 milioni, cifra comunque molto lontana da quella necessaria. La domanda sorge quindi spontanea: sono in arrivo altri aumenti per i cittadini?

Biglietto Atm aumenta: meno fondi dalla Regione

Nel corso degli ultimi dodici anni il numero dei chilometri di servizio di trasporto pubblico è aumentato notevolmente, nello stesso periodo i fondi nazionali erogati dalla Regione Lombardia sono diminuiti. Si è passati da 287,5 milioni di contributi nel 2011 – quando ancora non erano stati realizzati i prolungamenti della M3 da Maciachini a Comasina (+ 3,9 km), della M2 da Famagosta ad Assago (+ 4,8 km) e non erano ancora in servizio la M5 (+ 12,6 km) e la M4 (+ 5,4 km) – agli attuali 262,7 milioni. Si tratta di 24 milioni e 800mila euro in meno, a fronte di quasi 27 km in più di solo trasporto sotterraneo.

Biglietto Atm aumenta, le agevolazioni

Attualmente sono circa 444mila coloro che usufruiscono di agevolazioni sugli abbonamenti urbani. Di questi, oltre 160mila sono giovani under 27 (che possono beneficiare dell’abbonamento mensile a 22 euro e annuale a 200 euro), circa 66mila sono gli over 65 (di cui oltre 11mila con abbonamento gratuito per Senior con Isee inferiore ai 16mila euro e i restanti con tariffe agevolate che variano da 16 a 30 euro per i mensili e da 170 a 300 euro per gli annuali), mentre circa 37mila sono quelli con Isee inferiore ai 6mila euro (con abbonamento annuale a 50 euro). Altre agevolazioni riguardano l’abbonamento per famiglie con tre o più figli a carico, il cui costo annuale per i genitori è di 165 euro.

In breve

FantaMunicipio #18: chiusura di due uffici anagrafe e la risposta dei Municipi

La chiusura di due uffici anagrafe del Comune, quelli in via Boifava (Municipio 5) e in via Passerini (Municipio...