8.2 C
Milano
04. 12. 2022 19:08

Continua il grande caldo e arriva l’emergenza siccità in Lombardia

In linea con la rovente estate del 2003, prosegue la stagione delle temperature africane e delle poche piagge, -61% di acqua rispetto alla media

Più letti

In Lombardia arriva l’emergenza siccità, dovuta alle poche piogge e al grande caldo. Qualcuno ricorderà bene l’estate 2003, considerata la più rovente nella storia climatica dell’Europa e dell’Italia per intensità e durata del caldo. Anche gli esperti che credevano che sarebbe più tornata si stanno ricredendo: i dati del CNR, infatti, dicono che stiamo ripetendo la stessa strada di diciannove anni fa con valori record e le prospettive per le prossime settimane (ma anche per agosto) non lasciano intravedere segni di inversione di tendenza.

Caldo torrrido in Lombardia, avanza l’emergenza siccità: -61% di acqua rispetto alla media

caldo a MilanoSecondo i numeri ufficiali, a giugno 2022 in Italia c’è stata una anomalia positiva, ovvero più calda del normale, pari a +2.88°C rispetto al trentennio di riferimento più recente (1991-2020). A Milano si sono contati 23 giorni caldi con temperatura oltre 30°C contro una media di quattro. Secondo le ultime proiezioni, nella seconda parte di luglio è attesa una nuova pulsazione dell’anticiclone africano che dall’interno del Sahara si estenderà fino ad abbracciare buona parte del bacino del Mediterraneo. Tutto ciò si tradurrà in un’ondata di caldo, con i termometri pronti a schizzare ad oltre 38°C in molte città, con punte di 40-42°C specie sulle pianure del Nord.

La prima conseguenza è la grave crisi idrica in corso in Lombardia, che minaccia di lasciare a secco i campi: quest’anno il territorio ha il 61% di acqua in meno rispetto alla media del periodo storico (2006-2020). La Regione ha annunciato una nuova intensificazione dei rilasci d’acqua per i prossimi dieci giorni. Sino alla fine del mese saranno turbinati 5,6 milioni di metri cubi al giorno, aumentando di fatto i rilasci di 1,6 milioni rispetto a quanto convenuto finora sul bacino dell’Adda. Sono inoltre stati prolungati fino a fine mese i rilasci sui fiumi Oglio e Serio, mentre sul Brembo potranno continuare per dieci giorni.

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...