15.8 C
Milano
10. 05. 2021 07:28

Il centrodestra in pantofole ed incatenato davanti Palazzo Marino: «Siamo stufi dei consigli in streaming. Vogliamo lavorare»

Il particolare flash mob di alcuni consiglieri del centrodestra

Più letti

Il centrodestra milanese inscena un flash mob davanti Palazzo Marino per protestare contro la mancanza del consiglio comunale in presenza da ormai un anno. C’è chi si è presentato con pantofole e copertina come il consigliere Alessandro De Chirico oppure chi si è simbolicamente incatenato alla sedia come l’assessore regionale alla sicurezza Riccardo De Corato. Ad accompagnarli anche alcuni cartelloni con scritto su: «Consigliere comunale disconnesso».

La protesta. I consigli comunali continuano a svolgersi in videoconferenza da ormai un anno, esclusa una breve parentesi lo scorso settembre. «Nonostante Milano sia stata riconfermata in zona gialla – ha dichiarato De Corato -, il sindaco Sala e il presidente del Consiglio comunale Bertolè hanno decretato la zona rossa permanente. Sembra quasi una mossa del centrosinistra per mettere il bavaglio all’opposizione. Le sedute potrebbero tornare a svolgersi almeno in modalità mista, con una parte dei consiglieri in presenza e un’altra collegata da remoto».

Anche il consigliere Fabrizio De Pasquale rincara la dose: «Siamo stufi di partecipare a Consigli dove la gente cucina, si fa la doccia e bada ai bambini, anche giustamente. Mentre sono tornati a lavorare in presenza i nostri dipendenti degli asili, dei mezzi pubblici, della nettezza urbana e degli uffici comunali, troviamo scandaloso e immotivato che il consiglio si riunisca da remoto».

 

In breve

Festa Inter, tifoso perde il treno e va a prostitute: accoltellato

Ieri è andato in scena una nuova festa per l'Inter scudettato. Tra i tifosi in festa a Milano anche...