Chi vuole “Quota 100”? In 2500 per la nuova pensione

Quota 100
Quota 100

E’ in continua evoluzione il numero delle domande per la pensione anticipata con “Quota 100” presentate all’Inps. Ad ogni modo, secondo i dati trasmessi dall’Istituto di Previdenza, sono oltre 62mila le richieste, di cui oltre un terzo proviene dal settore pubblico. Dalla provincia di Milano, le domande presentate sono quasi 2.500, con una preponderanza della fascia d’età dai 63 ai 65 anni. Intanto, incombono le prime scadenze.

Per quanto riguarda i lavoratori del comparto scolastico, la domanda per “Quota 100” può essere presentata online fino a domani, giovedì 28 febbraio, attraverso il sistema Polis: può formulare domanda chi ha maturato al 31 dicembre 2019 i requisiti per andare in pensione con le nuove regole (almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi). La circolare del Ministero dell’Istruzione prevede che chi faccia domanda, in caso di esito positivo, cesserà dal servizio dal 1° settembre 2019, (dalla stessa data decorre il relativo trattamento economico nel caso di prevista maturazione del requisito entro il 31 dicembre 2019).

Nella domanda di cessazione gli interessati devono dichiarare, espressamente, la volontà di cessare comunque o di permanere in servizio una volta che sia stata accertata la eventuale mancanza dei requisiti. Le domande devono essere inviate direttamente all’Ente Previdenziale solo in tre modalità: online accedendo al sito dell’Istituto inps.it, previa registrazione, o con presentazione della domanda tramite Contact Center Integrato (80.31.64) oppure con presentazione telematica della domanda attraverso l’assistenza gratuita del Patronato.

mitomorrow.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here