4.1 C
Milano
08. 12. 2022 23:33

Elezioni regionali 2023: tutto quello che (ad oggi) devi sapere

Destra, sinistra e Terzo polo: per ora tanti nomi in campo, il M5S rimane latitante

Più letti

Verosimilmente a febbraio 2023 i lombardi saranno chiamati a eleggere il governatore regionale. Un appuntamento importante che nel 2018 si svolse in concomitanza con le elezioni Politiche e che ora, invece, si svolgerà in solitudine: un elemento da non sottovalutare in un contesto in cui i cittadini sono sempre più lontani dalla politica. Ma vediamo la situazione attuale come si presenta.

Centrodestra: Fontana ricandidato, missione secondo mandato

Da mercoledì 9 novembre è ufficiale: Attilio Fontana è il candidato della coalizione di centrodestra per le Regionali in Lombardia del 2023. «I leader del centrodestra – recitava la nota ufficiale -, come a più riprese anche singolarmente dichiarato, riconfermano il presidente Attilio Fontana come candidato della coalizione per le prossime elezioni regionali in Lombardia. Il valore del centrodestra unito, la nostra compattezza e la nostra coerenza sono la garanzia per proseguire il cammino comune di buongoverno, basato sulla centralità dei bisogni dei cittadini e delle comunità».

maran

 

Centrosinistra: ci saranno le primarie per eleggere il candidato?

Si continua a parlare di primarie. Il centrosinistra deve ancora la sciogliere la riserva sul nome del candidato: diversi no (Carlo Cottarelli ed Emilio del Bono), mentre si è candidato ufficialmente Pierfrancesco Maran, assessore alla Casa e Piano quartieri del comune di Milano. il segretario lombardo di Sinistra Italiana Paolo Matteucci ha lanciato la bomba: «Allo stato delle cose mi sembra che Pierfrancesco Maran si sia tuffato in una piscina senz’acqua. Le primarie non ci sono e mi sembra piuttosto difficile che ci possano essere. Ci sono problemi di tempi e problemi anche politici». Si fa anche il nome dell’eurodeputato del Pd Pierfrancesco Majorino: «In tante e tanti mi state invitando, in vista delle elezioni regionali di febbraio, a candidarmi alle primarie, che si svolgeranno in Lombardia, verso il 18 di dicembre. Ora, detto che sono onorato ed emozionato per una richiesta simile voglio fare a noi tutte e tutti una domanda. Ma di quale alleanza e progetto stiamo parlando?». C’è l’indizio sulla possibile data delle primarie, ma regna il caos. Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, ha proposto di fare un ticket fra un candidato del Pd e Letizia Moratti nel ruolo di vicepresidente.

Letizia Moratti

Terzo polo: Letizia Moratti cerca l’impresa

Era nell’aria e da una settimana è ufficiale: Letizia Moratti, già assessore al welfare di Regione Lombardia, è candidata alle elezioni regionali del 2023 per il rinnovo della giunta del Pirellone. La Moratti, già vicepresidente di regione Lombardia, nei giorni scorsi aveva rassegnato le dimissioni, in aperto contrasto con l’attuale governatore della Regione, Attilio Fontana, espressione del centrodestra e prossimo candidato della Lega alle elezioni regionali. La Moratti correrà con il terzo polo di Matteo Renzi e Carlo Calenda, con i quali ha partecipato anche alla recente manifestazione in sostegno del popolo ucraino per le vie di Milano.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...