7.7 C
Milano
24. 01. 2022 14:18

Ex macello di viale Molise: dove degrado e abusivi la fanno da padrona

E pensare che, sulla carta, esiste già un iter per accelerare la riqualificazione dell’area

Più letti

La zona dell’ex macello di viale Molise, a Milano, è una di quelle ancora ampiamente degradate, dove sporcizia, inagibilità e abusivismo la fanno da padrona. Una di quelle scene che in una città come Milano, tanto alla moda quanto ormai europea e ancora di più cosmopolita, proprio non vorresti vedere. E che invece è lì, davanti agli occhi di tutti, comprese le istituzioni che al momento latitano e non intervengono. 

Zona dell’ex macello di viale Molise, lì dove succede di tutto

E c’è da immaginare che possa succedere di tutto in una zona, come quella dell’ex macello di viale Molise, dove non c’è controllo e tutto è lasciato all’anarchia. A dire il vero polizia e carabinieri fanno quello che possono, tanto che tutti gli spazi dai quali una volta, eventualmente, si poteva entrare nel complesso di palazzine, ora sono chiusi. Le forze dell’ordine fanno quello che possono, ma dentro comunque esiste un mondo a sé stante. Di certo questa struttura è il classico esempio di situazione complessa da gestire, dove problematiche di natura urbana e sociale si sono unite all’incapacità (o alla non voglia di intervenire) della politica locale. 

L’iter per riqualificare la zona che c’è ma non si vede

E pensare che, comunque, esiste un iter per accelerare la riqualificazione dell’area di viale Molise. che interseca le vie Lombroso e Azzurri d’Italia. Secondo la tabella di marcia gli stabili saranno sgomberati dai suoi occupanti, chiaramente abusivi, anche se le tempistiche sono tutt’altro che certe. E questo ferma un po’ tutto: perché avere una struttura del genere, chiaramente pericolosa e incontrollabile, porta malumore tra i residenti, che chiaramente cercano di avvicinarsi il meno possibile a quella struttura. Ma crea un danno a tutta la zona, con la conseguente svalutazione di immobili, negozi che chiudono e non riaprono e tutto quello che è il canonico quotidiano.

Alcol, gang e multirazzialità 

Di certo all’interno dell’ex macello di viale Molise accade un po’ di tutto. Le recenti cronache parlano anche di un ragazzo, uno degli inquilini, finto in fin di vita dopo un pestaggio, probabilmente per una lite tra bande rivali, originarie di paesi diversi, dove il gruppo principale è formato da ragazzi originari del Marocco. Al complesso, che fa parte anche dei luoghi del Fai, appartiene anche lo stabile occupato dal centro sociale Macao.

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...