Secondo i codici ATECO in Lombardia sono circa 155mila le aziende indispensabili che realizzano, cioè, prodotti essenziali. Queste aziende contano un totale di 2,1 milioni di dipendenti, ovvero il 58% della forza lavoro di tutta la Lombardia.

La denuncia da parte dei sindacati riguarda una parte di queste aziende, questo perché l’elevatissimo numero di indispensabili presenti sul territorio lombardo è al netto di tutte quelle aziende che, all’ultimo, hanno modificato il loro codice ATECO, portando più del 10% della loro produzione ad essere essenziale per poter continuare a lavorare senza blocchi.

Nella provincia di Milano, con quasi il 64% degli esercizi è in funzione.

forza lavoro
forza lavoro