24.1 C
Milano
29. 05. 2024 17:45

Giornata della Terra, Milano sigla il Climate City Contract: emissioni zero entro il 2030, cosa succede in città

In città ci saranno interventi strutturali ma anche focalizzati sui singoli quartieri con interventi innovativi

Più letti

Una strategia comune che coinvolga enti locali, governo, Unione Europea, ma anche imprese, università, per accelerare il processo di decarbonizzazione. In occasione della Giornata della Terra, Milano annuncia la sottoscrizione del Climate City Contract con un gruppo di 25 stakeholder. Obiettivo: la riduzione delle emissioni a zero entro il 2030.

La Giornata della Terra a Milano: la firma del “contratto”

Il Comune di Milano ha appena consegnato il proprio piano di azione e di investimenti connessi al Climate City Contract alla Missione “100 città” dell’Unione Europea. Il Climate City Contract è un documento di impegno alla neutralità climatica entro il 2030. Questo patto siglato dal Comune con 25 stakeholder tra società partecipate, università, imprese e sviluppatori, cooperative edilizie e altri soggetti abilitatori, prevede un portfolio di 157 azioni, delle quali 51 a carico del Comune e 106 a carico dei portatori d’interesse.

Giornata della Terra
Giornata della Terra

Molte di queste azioni sono azioni di sistema che accelereranno la riduzione delle emissioni: reti energetiche innovative, infrastrutture per la mobilità sostenibile, verde e forestazione. Alcuni progetti saranno invece più focalizzati, attraverso lo sviluppo di quartieri a basso impatto, ovvero porzioni della città interessate da interventi esemplari ma anche innovativi.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Il costo degli interventi prefigurati ammonta a circa 6 miliardi di euro di investimenti, di cui 2,6 miliardi da parte del Comune di Milano (finanziati da un mix di investimenti da bilancio comunale e contributi di fonte nazionale ed europea come Pnrr; Pon, React EU, Decreto Aiuti) tra riqualificazione energetica degli edifici, nuove infrastrutture, strumenti finalizzati a promuovere la mobilità dolce, depavimentazioni, nuove piantumazioni, bonifiche e progetti innovativi di coinvolgimento dei cittadini; 3,3 miliardi a carico degli stakeholder firmatari.

__________________________________________________

19/04/2024 – Si avvicina la Giornata della Terra. Il 22 aprile sarà un momento collettivo per fare il punto sulla situazione del nostro Pianeta e le prospettive fra cambiamento climatico, emergenze locali e inquinamento atmosferico. Proprio quest’ultimo tema sarà al centro di un evento tutto da seguire.

La Giornata della Terra a Milano: i dati

«Chi dice che non c’è inquinamento mente sapendo di mentire, oppure è ingenuo». Prendiamo in prestito le parole che il professor Alessandro Miani, presidente di SIMA – Società Italiana Medicina Ambientale, ha rilasciato a Mi-Tomorrow per descrivere la situazione della qualità dell’aria in città. A Milano c’è un problema di soglie ma negli ultimi dieci anni la situazione è in netto miglioramento, anche se non basta. Ne avevo parlato in un’inchiesta che avevamo realizzato lo scorso febbraio. La potete trovare qui.

La Giornata della Terra a Milano: l’evento al Piccolo Teatro Strehler

Lunedì 22 aprile, in occasione della Giornata della Terra, al Piccolo Teatro Strehler di Milano, si terrà una riflessione sul tema dell’inquinamento. A lanciare l’iniziativa trasversale sono i sindaci Giuseppe Sala (Milano), Matteo Lepore (Bologna), Stefano Lo Russo (Torino), Luigi Brugnaro (Venezia) e Mario Conte (Treviso), con una lettera indirizzata ai Primi Cittadini e alle Prime Cittadine dei comuni della Pianura Padana. All’appuntamento parteciperanno scienziati, medici, categorie, associazioni, cittadine e cittadini.

Sostenibilità Inquinamento a Milano, smog a milano, Piano Aria e clima Giornata della Terra
Sostenibilità a Milano – Giornata della Terra

A partire dall’assunto condiviso che respirare un’aria pulita è un diritto fondamentale di tutti e tutte, i Sindaci ricordano che si tratta di «un tema urgente che va affrontato con rigore e per questo, a partire dai nostri territori, ci stiamo impegnando nel promuovere misure sempre più attente all’ambiente. È indubbio e registrato che i livelli di polveri sottili dal 2002 ad oggi siano fortemente diminuiti, ma questo non basta».

La Giornata della Terra a Milano: le oasi naturali fuori Milano

Un sistema di aree protette complesso e articolato, il primo in Italia gestito da un’associazione privata e tra i primi in Europa. Queste sono le oasi naturali appena fuori Milano che respirano a pieni polmoni. Sono tre nella provincia milanese: l’Oasi WWF “Le Foppe” di Trezzo sull’Adda (MI), l’Oasi WWF “La Fornace” sempre a Trezzo sull’Adda (MI) e l’Oasi WWF “Della Martesana” a Pozzuolo Martesana/Melzo (MI). Luoghi magici da visitare.

In breve

FantaMunicipio #32: nuove pedonalizzazioni, ci vuole tattica per rallentare

Questa settimana torniamo a parlare di mobilità lenta, di sicurezza stradale e di pedonalizzazioni: sono infatti state approvate alcune...