Il Duomo rende omaggio a Lucio Fontana

Lucio Fontana
Lucio Fontana

Apre al pubblico sabato 27 ottobre, la mostra omaggio a Lucio Fontana che la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano ha organizzato in occasione del cinquantenario della sua scomparsa. Il focus della rassegna (curata da Michele Aversa, Giulia Benati e Massimo Negri) verterà sull’attività del celebre artista italo-argentino per la Cattedrale ambrosiana.

Spicca, tra le opere in esposizione, l’ultimo bozzetto in gesso (il cui precario stato conservativo ha richiesto un delicato intervento di restauro) della Quinta Porta del Duomo creato da Fontana tra il 1955-56 e mai esposto al pubblico prima d’ora. Per la Quinta Porta la Veneranda Fabbrica indisse un concorso nel 1950: quella che ammiriamo oggi è quella di Luciano Minguzzi, pur vincitore ex aequo con lo stesso Fontana. La sua arte sacra fu a tal punto innovativa da non trovare posto sulla facciata del nostro Duomo: da qui il nome della mostra, Arte Novissima. Spazio anche a un altro gesso fontaniano, il Cavaliere (1951-52), a fusioni bronzee dei bozzetti creati per il Duomo e a disegni e sculture di altri artisti coinvolti nella vicenda della Quinta Porta come Mistruzzi, Messina e Manfrini.

Una chicca: il 3 novembre in Cattedrale sarà svelata la pala dell’Assunta di Fontana, che sarà collocata sull’altare di Sant’Agata per tutta la durata della mostra in museo. La mostra resterà aperta fino al 27 gennaio, dalle 10.00 alle 18.00, escluso il mercoledì. Info su duomomilano.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here