#Milanochelegge: da Romantic Italia a Un marito

Romantic Italia
Romantic Italia

Giulia Cavaliere, Romantic Italia. Di cosa parliamo quando cantiamo d’amore, minimum fax (283 pagine, 16 euro)
Musica leggera: è l’etichetta a cui siamo abituati quando pensiamo a un certo tipo di produzione musicale, spesso associata alle canzonette a tema amoroso. In un mondo di critica musicale prevalentemente al maschile, Giulia Cavaliere fa emergere la sua voce molto competente e analizza, in maniera colta e precisa, come una determinata canzone abbia contribuito alla costruzione dell’amore nell’immaginario collettivo italiano.

This is not a love song e minimum fax presentano
Sobborghi di Piero Ciampi illustrato da Paolo Bacilieri (7 euro)
This is not a love song è una bellissima iniziativa di autoproduzione editoriale che coinvolge moltissimi disegnatori, a cui viene chiesto di illustrare una canzone o un film: il fumettino viene proposto, a seconda che sia un brano o un film, all’interno della confezione di un’audiocassetta o di una videocassetta. In accordo con l’editore minimum fax, il fumettista Paolo Bacilieri ha disegnato la canzone Sobborghi di Piero Ciampi, a cui è dedicato un capitolo del libro Romantic Italia di Giulia Cavaliere. Per tutti gli appassionati di fumetti, di Paolo Bacilieri e di Milano, dove la canzone è di fatto ambientata.

Geoff Dyer, Zona, Il Saggiatore (188 pagine 24 euro)
Dyer è uno dei migliori saggisti in circolazione e non possiamo che consigliare questo volume, come i precedenti pubblicati da Il Saggiatore, in cui la sua penna critica incontra Andrej Tarkovskij e, in particolare, il film Stalker del 1979. L’autore qui accompagna la narrazione di Tarkovskij quasi fosse un’ulteriore macchina da presa sul set, con la consapevolezza profonda di chi il film lo conosce a menadito ed è in grado di analizzare ogni singolo stadio del racconto.

Michele Vaccari, Un marito, Rizzoli (235 pagine, 20 euro)
Patrizia e Ferdinando sono sposati da circa vent’anni, lui è prossimo a compierne 50: insieme gestiscono una rosticceria nel cuore di Genova, quel tipo di esercizio commerciale che non lascia spazio alla fantasia e che, quasi come un figlio, trasforma la vita di entrambi in una routine fatta di orari ben precisi, levatacce e ferie inesistenti. L’unica volta che la coppia deciderà di godersi tre giorni a Milano sarà investita in pieno da un attentato che si porterà via Patrizia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here