20.6 C
Milano
17. 05. 2022 00:53

Incendio Case Aler di via Bolla, è scontro tra Sala e Fontana: «Investimenti bizzarri dalla Regione»

L'incendio delle case Aler in via Bolla si trasforma in uno scontro politico tra Comune e Regione: Sala punta il dito contro Fontana

Più letti

Il degrado che si poteva trasformare in tragedia. Nella notte tra domenica e lunedì gli scantinati delle case Aler di via Bolla sono andati in fiamme. A generare l’incendio i fili degli allacciamenti abusivi: la scintilla è stata facilitata poi dagli ammassamenti di immondizia proprio all’interno delle cantine. Un episodio che accende l’ira del sindaco Sala che punta il dito contro la regione.

Case Aler, nulla è stato fatto in questi anni

L’area della case popolari di via Bolla è ormai da tempo una “terra di nessuno” dove dominano degrado e criminalità. I residenti si sono mobilitati da diversi anni, ma le loro richieste sembrano cadere ripetutamente nel vuoto.

Sala

Il primo cittadino, Giuseppe Sala, accusa senza mezzi termini la Regione per la sua mancanza di investimenti nella riqualificazione delle case Aler a Milano. «La gestione fallimentare è sotto gli occhi di tutti – ha scritto il sindaco in un lungo post -. L’incendio in via Bolla purtroppo non è una sorpresa, ma la conferma che lì bisognava intervenire da tempo. Un mese fa al tavolo indetto dalla Prefettura, Aler ha annunciato che avrebbe presentato una proposta di rigenerazione, proposta che attendiamo con ansia».

Aler è una società gestita dalla Regione. Così Sala non ha esitato a sottolineare le politiche d’investimento anomale del Pirellone. «Purtroppo va anche detto che la strada di rigenerare le case popolari a Milano con risorse pubbliche la Regione la sta sprecando – ha aggiunto -. Il principale fondo messo a disposizione dallo Stato per le case popolari, cioè il bando “Sicuro, verde e sociale”, ha stanziato 252 milioni di euro per Regione Lombardia, che ha scelto dei parametri abbastanza bizzarri che hanno fatto sì che avremo case popolari nuove e riqualificate, ma nei comuni sul Garda e nel bresciano».

La risposta di Fontana

Sulle case Aler non è tardata ad arrivare una replica del governatore Attilio Fontana. «Attaccare Regione Lombardia a proposito dell’incendio nell’edificio Aler di via Bolla è sbagliato e soprattutto ingeneroso – ha fatto sapere il presidente lombardo -. Il sindaco Sala dopo una difesa a oltranza, per cercare di rispondere alle accuse riguardanti la sicurezza della città, va in affanno totale e decide di buttare la palla in tribuna. E lo fa, maldestramente, attaccando Regione Lombardia “colpevole” di sostenere anche Comuni differenti da Milano».

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...