17.6 C
Milano
13. 04. 2024 02:03

Gli interscambi della metropolitana: il labirinto urbano dei milanesi

Vi siete mai chiesti come arrivare dalla M1 alla M5? Breve viaggio, linea per linea, a prova di pendolare

Più letti

La rete metropolitana milanese è un vero e proprio labirinto per i viaggiatori, soprattutto negli interscambi della metropolitana tra le diverse linee. In particolare, il collegamento tra la linea M1 e la M5 emerge come uno degli aspetti più complessi e tortuosi dell’intera rete, dove i pendolari si trovano spesso ad affrontare un percorso che sembra senza fine.

Metro M4 Milano
Metro M4 Milano

Gli interscambi della metropolitana, dalla M1 alla M5 solo se esperti

Il passaggio da una linea all’altra della metro in questo nodo richiede di percorrere un esteso corridoio, affrontare una serie di scale mobili e prestare attenzione a non commettere errori di percorso che potrebbero portare al mezzanino o, nel peggiore dei casi, fuori dalla stazione stessa. Solo i viaggiatori più esperti e attenti riescono a navigare questo passaggio senza intoppi al primo tentativo.

Gli interscambi della metropolitana, a Loreto con la bussola

Un altro punto critico è rappresentato dall’interscambio di Loreto, dove le uscite della M1 e della M2 si trovano rispettivamente in piazzale Loreto e in piazza Argentina, rendendo il passaggio tra le due linee tutt’altro che intuitivo. Molti viaggiatori si ritrovano disorientati una volta usciti dalla stazione, complicando ulteriormente il loro percorso.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Tra la linea M3 e la M4 non c’è una stazione di scambio

L’interscambio tra la linea M3 e la M4 aggiunge ulteriori brividi a questa rete già complessa, dato che, nonostante le due linee si incrocino, non esiste una vera e propria stazione di scambio. I viaggiatori devono affidarsi a un percorso pedonale che, seppur parzialmente sotterraneo, non offre un vero e proprio collegamento diretto tra le due linee, rendendo particolarmente disagiato il trasferimento in condizioni meteorologiche avverse.

A San Babila si esce per poi rientrare

La situazione non migliora con l’interscambio M1-M4 presso la stazione di San Babila, dove, nonostante la permanenza sotterranea, è necessario uscire e rientrare dai tornelli per cambiare linea, un’operazione che sembra priva di una logica incentrata sul comfort dell’utente.

Gli interscambi della metropolitana, dubbi a Sant’Ambrogio tra la M2 e la M4

Infine, la futura connessione presso la fermata Sant’Ambrogio tra la M2 e la M4, pur prevista, non sembra promettere una maggiore fluidità, costringendo ancora una volta i passeggeri a un passaggio all’aperto, seppur protetto da una copertura in vetro. Insomma, gli interscambi della metropolitana rappresentano una sfida quotidiana per i pendolari, mentre per i turisti, nella sostanza, serve davvero una pianificazione attenta e una buona dose di pazienza per navigare tra le complessità di questa rete sotterranea.

In breve

FantaMunicipio #26: come tanti Ciceroni fai da te, alla scoperta di alcuni angoli di quartiere

Quante volte camminiamo per la città, magari distratti o di fretta, e non ci accorgiamo di quello che ci...